Il leone d'argento Lions alla miglior giovane attrice del 72º Festival Nazionale d’Arte Drammatica

2' di lettura 20/11/2019 - Il Lions Club Pesaro Host - si è pervenuti alla 23ª edizione - a ricordo del proprio socio, il prof. Vasili Bertoloni Meli, il quale, oltre a ricoprire il ruolo di valente docente di materie letterarie nelle Scuole superiori cittadine, fu un appassionato cultore ed un noto autore di opere teatrali, ha donato l'ormai tradizionale "Leone d'argento" alla miglior giovane attrice, nella festosa ed affollata cerimonia di premiazione del 72º Festival Nazionale d’Arte Drammatica, conclusosi, con lo spettacolo primo classificato: "End Game" della Compagnia Oneiros Teatro di Cinisello Balsamo (Milano).

Questa Rassegna, fra le più accreditate, ha la prerogativa di essere la più longeva, nel panorama teatrale italiano, senza avere mai avuto alcuna interruzione.

La premiazione, avvenuta da un paio d'anni, nel prestigioso Auditorium di Palazzo Montani Antaldi della Fondazione della Cassa di Risparmio di Pesaro, si è svolta alla presenza delle autorità civili. Il vicesindaco Daniele Vimini, il consigliere della Regione Marche Andrea Biancani, l'assessore alla Crescita Giuliana Ceccarelli, sono intervenuti, esprimendo il proprio compiacimento ed il generoso encomio a tutti i protagonisti di questo straordinario evento. In particolare, a Giovanni Paccapelo presidente da 16 anni dell'Associazione "Amici della Prosa", organizzatrice di questo Festival, al relativo direttore artistico Cristian Della Chiara, al presidente della Giuria Ufficiale Salvatore Siena, al coordinatore del Circolo di lettura sulla drammaturgia italiana contemporanea Francesco Corlianò.

Va precisato che il lion Giovanni Paccapelo, dotato di entusiasmo e competenza, ideò questo service, che, poi, si è a lungo ripetuto, nel 1997, nell'anno della sua presidenza nel nostro Club. Il "Leone d'argento" è stato consegnato dall'attuale presidente del Sodalizio alla giovane attrice Floriana Sechi della Compagnia milanese Teatro Maskere di Opera per l'avvincente interpretazione, nella commedia "Toc toc" per la regia del francese Laurent Baffie. La pièce, con un finale a sorpresa perché si scopre che lo specialista è uno dei presenti, si snoda nella sala d'attesa di uno psichiatra, ove i pazienti nella spasmodica attesa, manifestano a iosa i propri disturbi ossessivi - compulsivi, definiti con un onomatopeico doppio toc. Questa la motivazione dell'attribuzione del premio: "La giovane Floriana Sechi, nella parte di Lily, riesce ad esprimere ed a modulare con consumata bravura, in maniera non piattamente ripetitiva il proprio corpo, anzi il proprio tocco".

Esiste davvero un pluriennale legame fra il Festival Nazionale d’Arte Drammatica ed il Lions Club Pesaro Host perché Giovanni Paccapelo è succeduto nell'incarico di responsabile di questa Rassegna a Leonardo Luchetti, sempre lion, che l'aveva retta, con altrettanta bravura, per oltre un trentennio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2019 alle 03:48 sul giornale del 21 novembre 2019 - 672 letture

In questo articolo si parla di attualità, lions club, pesaro, lions club pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bc4i





logoEV