Gradara in Cina come modello di valorizzazione turistica e culturale

5' di lettura 18/11/2019 - Accoglienza, amicizia ed ospitalità hanno davvero contribuito a far vivere un’esperienza indimenticabile ed emozionante ad alcuni comuni Bandiera Arancione, grazie alla partecipazione lo scorso giovedì 7 novembre al "2019 Jiangsu International Conference on Township Development”, organizzato dall’Associazione per l’Amicizia con i paesi stranieri della Regione dello Jiangsu.

La delegazione dei comuni Bandiera Arancione guidata al Vice Presidente e Sindaco del Comune di San Ginesio Giuliano Ciabocco -l’unica delegazione italiana ad essere stata invitata-ha avuto un’eccezionale vetrina al Forum tenutosi nella città di Suzhou, presso Le Meridien Hotel, dove hanno partecipato ben altre 250 delegazioni provenienti da tutto il mondo, tra cui Australia, Corea, Giappone, Danimarca, Svizzera, Germania, Regno Unito, Francia, Ungheria.

Per l’Italia, la delegazione dell’Associazione dei Paesi Bandiera Arancione è stata rappresentata tra gli altri dal Comune di Gradara con la presenza dell’Assessore Mariangela Albertini oltre che dai Comuni di Aggius (OT),Castelnuovo Magra (SP), Dolceacqua (IM),Lucignano (AR), Mercatello sul Metauro (PU), Palena (CH) e San Ginesio (MC) che hanno avuto l’onore di far conoscere i propri territori, descrivendone e mostrandone -anche attraverso proiezioni- l’aspetto artistico culturale, turistico ed enogastronomico. Durante l’evento, alla presenza delle più alte cariche della Regione dello Jiangsu, è stato sottoscritto un Memorandum d’Intesa per la Cooperazione Amichevole tra l’Associazione APBA e l’"Associazione per l’amicizia con i paesi stranieri", allo scopo di facilitare gli scambi amichevoli tra i paesi della Regione dello Jiangsu (Cina) e i paesi italiani.

In particolare i punti salienti dell’accordo sono: 1. Lo sviluppo di relazioni amichevoli tra le due associazioni per migliorare la conoscenza reciproca della Cina e dell’Italia 2. L’istituzione di piattaforme per promuovere gli scambi e la cooperazione tra i paesi delle due parti attraverso la partecipazione agli eventi internazionali organizzati dall’altra parte e le visite reciproche 3. La ricerca di progetti di collaborazione per promuovere la cooperazione pratica nei settori economico-commerciale, culturale e del turismo 4. La promozione dell’altra parte ai rispettivi partner nazionali e internazionali per aumentare la visibilità e l’influenza internazionale di ambedue le associazioni tramite vari canali.

“E’ stato emozionante – conferma l’assessore Mariangela Albertini – siglare un memorandum d’intesa per la cooperazione amichevole con il comune di Haiyu della città di Changshu. Di Gradara, realtà davvero piccola rispetto alle dimensioni di qualsiasi città cinese, ho raccontato il modello turistico che fonda la propria accoglienza sulla capacità di fare rete tra amministrazione pubblica e progetti di cittadinanza attiva, caratterizzati dal coinvolgimento delle associazioni di volontariato oltre che di categoria”.

E’ significativo precisare che Suzhou, località che ha ospitato i nostri comuni in occasione del Forum, è una delle città cinesi col più alto sviluppo economico della Cina, con oltre 10 milioni di abitanti, ad ovest di Shangai, lungo la riva del Fiume Azzurro e sulle sponde del lago Taihu. E’ una città famosa per i suoi ponti di pietra, le pagode e gli splendidi giardini, che sono diventati un'importante meta turistica. Suzhou è stata anche un'importantissima città per quanto riguarda l'industria della seta durante la Dinastia Song (960 - 1279), posizione che continua a mantenere ancora oggi.

Durante il soggiorno non sono mancati per i rappresentanti dei Borghi Arancioni, certificati dal Touring Club Italiano, momenti di incontro, confronto e scambio di doni con le varie istituzioni locali tra cui i Sindaci delle città di Changshu, Haiyu e membri del governo della Regione di Jiangsu. E’ stata anche l’occasione per raccogliere numerose e positive testimonianze di nostri connazionali che per vari motivi vivono nel territorio cinese come una realtà commerciale appena inaugurata ovvero il nuovo luxury shopping Mall Din Din Group di Changshu, importante città del tessile e della moda in Cina con i più importanti Brand del made in Italy.

Importante sottolineare che la progettazione interna ed esterna così come l'allestimento dei negozi, dell'area ristorazione e degli uffici commerciali sono stati ideati e realizzati a cura del Mod'A Studio associato con sedi in Ancona e Sant'Elpidio a Mare. Il team marchigiano è formato dagli architetti Stefano Gabrielli, Simone Pirro, Pierluigi Vinaccia, Roberto Straccali, Alessandro Franca, Federico Martini e Diego Pagano. Sviluppo e promozione turistica si sono difatti incontrati in Cina nel segno della Regione Marche.

Molto significative anche le visite ad aziende rappresentative del territorio tra cui una ditta chimica che opera adottando diverse modalità per la salvaguardia e tutela dell’ambiente, un’azienda agricola in fase di realizzazione e una ditta specializzata per la costruzione di interi parchi comprensivi di palazzi spazi verdi vie di comunicazione.

Non si possono non citare infine le visite alla Pagoda di piazza Changshu ed ai suoi giardini, patrimonio dell’Unesco con all’interno monumenti rappresentativi dell’antica arte cinese; al centro storico di Suzhou, detta la Venezia d’oriente, ai suoi canali percorribili in battello, al Templio buddista e alla famosa Pagoda pendente; al Villaggio di Tongli; per concludere, in ultima serata l’organizzazione ha voluto omaggiare le delegazioni del Forum con un suggestivo ed emozionante spettacolo d’acqua.

L’esperienza cinese ha senz’altro contribuito a rafforzare l’idea delle infinite potenzialità che i nostri territori hanno per uscire dai confini nazionali, senza timori, e presentarsi con le sue migliori vesti al mondo intero.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2019 alle 09:41 sul giornale del 19 novembre 2019 - 1084 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcW8





logoEV
logoEV