Cibo e multiculturalità, proiettato in Provincia il cortometraggio “Oltre i fornelli”

Oltre i fornelli 4' di lettura 21/10/2019 - Cibo come elemento di aggregazione, di conoscenza, di confronto tra culture, di trasferimento di valori, di condivisione di esperienze e tanto altro ancora.

E’ quanto emerge dal cortometraggio “Oltre i fornelli”, per la regia di Filippo Biagianti dell’Ufficio stampa della Provincia di Pesaro e Urbino, frutto di un progetto dell’istituto alberghiero “Santa Marta” di Pesaro coordinato dai professori Paolo Pagnoni e Silvana Giacchè, in collaborazione con la Provincia. Protagonisti del video gli studenti del “Santa Marta” di Pesaro durante la V edizione dell’onomimo concorso promosso dalla scuola per diffondere, attraverso la cucina multietnica, i valori della Costituzione e della solidarietà. Dieci allievi-concorrenti, di nazionalità diversa si sono infatti cimentati ai fornelli proponendo ricette dei loro paesi di origine e raccontando la storia di ogni pietanza collegata alla cultura e tradizioni della propria terra. Il tutto, affiancati da docenti in materie umanistiche e scientifiche e da amministratori pubblici nelle vesti di aiuto-cuoco.

Tra questi, anche il presidente della Provincia Giuseppe Paolini che oggi, in occasione della presentazione e proiezione del video nella sala “W.Pierangeli” ha detto: “Il progetto ‘Oltre i fornelli’ è stata una grande intuizione dell’istituto. La cucina unisce e questo concorso è anche un confronto tra culture culinarie. Voi studenti – ha aggiunto - sarete i futuri ambasciatori del territorio, abbiamo ricchezze enogastronomiche che devono essere valorizzate. Quando si cucina si incorpora anche un territorio e la storia di chi produce quelle materie prime. Vi do un consiglio: unite sempre un volto ai prodotti che andrete ad utilizzare”. Come evidenziato dal dirigente scolastico del “Santa Marta” Roberto Franca, “da quattro anni ‘Oltre i fornelli’ unisce cibo e cultura. Il nostro istituto è una scuola artigiana con tutto il valore di questa parola, la cultura passa attraverso il fare e lo scorso anno ho avuto il piacere anch’io di partecipare al concorso, realizzando una ricetta moldava. Ringrazio il presidente Paolini per la collaborazione della Provincia e per essersi cimentato ai fornelli insieme ai docenti e ad altri amministratori”.

“Questa iniziativa – ha detto il professor Paolo Pagnoni, da poco in pensione – si sofferma sull’importanza della cucina, che può avere tanti aspetti. Basti pensare al libro ‘I maltagliati’ del partigiano Feriero Corbucci, testimonianza della resistenza pesarese. ‘Oltre i fornelli’ è la derivazione di progetti che vanno avanti da 15-20 anni. Abbiamo voluto sempre abbinare alle iniziative una partecipazione attiva degli studenti, come il progetto ‘Il cibo della legalità’ che prevedeva al termine una visita ai terreni confiscati alla criminalità organizzata. Il cortometraggio di Biagianti, già presentato fuori concorso al ‘Fano Film Festival’, potrà essere proposto in vari contesti nazionali e farà conoscere ancor più questo istituto”.

“La filosofia del progetto – ha spiegato la professoressa Silvana Giacchè - l’abbiamo acquisita da Carlo Petrini, quando sottolinea che il cibo è un’opportunità di educazione creativa. Il cibo ci rende tutti uguali, è parte integrante della vita di tutti noi ed è un grande canale affettivo. Un grazie a tutti i ragazzi”.

“E’ stata una bellissima esperienza – ha commentato il regista Filippo Biagianti -, un plauso alla scuola per aver avuto l’idea di scrivere una storia su questo progetto. Abbiamo voluto raccontare, attraverso la preparazione dei piatti, quello che ogni studente porta dal proprio paese di origine. Le scuole sono il punto di partenza di un percorso di inclusione, spero che questo filmato rappresenti un modo per valorizzare il vostro istituto come una delle eccellenza di questo territorio”.

Questi gli studenti che hanno partecipato al video: Jhon Ganchozo (Equador), Andriana Clim (Moldavia), Ismaila Hidara (Gambia), Andrea Pompili (Italia), Andrea Rebecca Costantini (Italia), Francesco Pascucci (Italia), Monica Talevi (Italia), Nicola Bonatti (Russia), Ethige Rushini Nethara Silva (Sri Lanka), Ester Sara Nicho Chinchay (Perù), Alessandro Romeri (Argentina).

Il cortometraggio è pubblicato sul canale You Tube della Provincia: https://youtu.be/- jlUia5tPrI






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2019 alle 10:25 sul giornale del 22 ottobre 2019 - 499 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbVf





logoEV
logoEV