Presentato il volume “Marche d’Autore”: si apre a teatro il baule delle meraviglie

teatro generico 3' di lettura 14/10/2019 - “Una a porta per entrare nel racconto del territorio.” E’ la definizione usata da David Miliozzi, curatore insieme a Jonathan Arpetti del volume “Marche d'Autore”, per descrivere le opere di 5 grandi artisti marchigiani che corredano e impreziosiscono i capitoli dell’antologia di autori emergenti e più affermati, raccolti in quest’opera letteraria.

Lunedì il progetto Marche d’Autore patrocinato e sostenuto dalla Regione Marche- Assessorato alla Cultura , in collaborazione con Confesercenti Macerata è stato presentato in Regione alla presenza del Maestro Silvio Craia che insieme a Enzo Cucchi, Eliseo Mattiacci, Tullio Pericoli, Ubaldo Bartolini a cui si aggiunge Dante Ferretti- autore della copertina con un’opera originale – diventano a loro volta narratori delle 5 province marchigiane in un dialogo tra linguaggi diversi, tra scrittura e arte figurativa.

Un terzo elemento si unisce ad arricchire questo progetto culturale, il Teatro: “La mostra per un giorno” nel foyer di uno dei tanti teatri marchigiani in occasione del debutto di uno spettacolo. Come ha spiegato Gilberto Santini, direttore dell’AMAT: “ Abbiamo accolto subito e con grande entusiasmo questa idea: un vero e proprio baule teatrale ( progettato dallo studio di architettura Myras di Urbino) che si apre a fisarmonica sarà l’espositore delle 6 opere figurative che potranno essere ammirate dagli spettatori prima dell’inizio dello spettacolo e assistere alla presentazione del volume.” Una mostra itinerante, dunque, in un teatro che per un giorno diventa luogo espositivo.

Il calendario inizia da Pesaro,Teatro Rossini, il 17 ottobre 2019 e prosegue ad Ascoli Piceno, Teatro Ventidio Basso, 13 novembre 2019, Fabriano, Teatro Gentile, 5 dicembre 2019, Macerata, Teatro Lauro Rossi, 13 dicembre 2019, Fermo, Teatro dell'Aquila, 24 Marzo 2020.

Il volume “Marche d’autore” – ha spiegato Gionata Arpetti- è diviso in cinque macro capitoli (le province marchigiane) e indaga la bellezza e la complessità della nostra Regione, femminile plurale, attraverso 31 tra le voci narrative più interessanti del nostro territorio.” Insomma, “un’autobiografia territoriale”, ha chiosato Miliozzi. Il Maestro Craia, 82 anni, anche lunedì ha parlato attraverso la sua penna disegnando al momento, con pochi tratti essenziali, paesaggi montani che ha firmato e voluto regalare ai presenti.

Anche la Direttrice di Confesercenti Macerata , Lucia Biagioli ha detto che “questo progetto è stato un esperimento diventato però realtà concreta importante, l’espressione diretta di una prospettiva territoriale ma con una visione regionale che tiene insieme economia e cultura.”

Il progetto Marche d’Autore sostenuto dalla Regione Marche con tutta probabilità proseguirà con un insieme di racconti sui marchigiani illustri sulla base di un’idea lanciata dallo stesso assessore regionale Moreno Pieroni che ha definito questo volume “ un affresco di una regione in gran parte ancora da esplorare nelle sue rilevanze, un territorio e una comunità della quale non si smette mai di restare meravigliati sia per i talenti che nel passato e nel presente è stata capace di produrre, sia per la capacità di coniugare storia, tradizione e innovazione culturale.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2019 alle 15:45 sul giornale del 15 ottobre 2019 - 487 letture

In questo articolo si parla di cultura, regione marche, marche, teatro generico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbDR





logoEV
logoEV