Pesaro Studi, M5S: "L'apertura dell'amministrazione verso le nostre proposte ci inorgoglisce"

Movimento 5 stelle 3' di lettura 10/10/2019 - Ci sono bugie che hanno le gambe corte e altre che hanno il naso lungo. Quelle del centrodestra hanno i tratti distintivi del nanismo politico a cui un gruppo forte sulla carta, ha relegato i propri elettori.

La totale assenza di risultati di una attività consigliare fatta al massimo di mozioni sulle buche e sugli asfalti, li costringe a rincorrere il M5S che di buone idee ne ha in abbondanza e sta trovando consenso anche negli oppositori storici. In questo senso l'apertura dell'amministrazione verso le nostre proposte, ci inorgoglisce e ci rende fieri di aver sempre avuto l'obiettivo sugli argomenti giusti.

L'apertura di Pesaro Studi sarà una medaglia che ci appuntiamo al petto con entusiasmo, sicuri di fare il bene della città e di tutti i cittadini. Se n'è accorto Ricci che ha dato via libera alla prima progettazione condivisa della nostra città; sarà l'opportunità per realizzare una grande opera con il fattivo contributo di tutti, ma non se ne sono accorti i rappresentanti del centrodestra che preferiscono fare la politica urlata, quella che fa effetto ma desolatamente vuota di risultati pratici.

Il solito "tanto peggio tanto meglio" solo per sminuire i risultati degli altri. Certo, è più facile distruggere che costruire, ma noi faremo esattamente questo e costruiremo una città migliore assieme a chi ci sta, con le forze politiche, le associazioni e tutti i rappresentanti della società civile di Pesaro che sognano e vogliono una Pesaro moderna e al passo con le grandi realtà nazionali e internazionali.

Nessun ingresso in maggioranza, nessun inciucio, nessuna casacca da cambiare, troviamo veramente sterile il comunicato del centrodestra che ci accusa di aver tradito il voto dei pesaresi. È vero il contrario! Nel nostro programma abbiamo messo in prima posizione cercare di riportare Pesaro studi a nuova vita, che rimane uno dei punti salienti della nsotra azione politica, nella piena convinzione di dare una grande opportunità di sviluppo alla nostra città che sta vivendo uno stallo anche economico.

L’accusa di trasformismo la rimandiamo direttamente al mittente, che essendo rimasto ulteriormente scottato dalle vicende nazionali, si compatta unicamente attorno alla critica, senza produrre alcuna proposta. Nessun cambio di casacca, unicamente una condivisione progettuale, su un tema che è stato fortemente voluto dal movimento 5 stelle che rimane coerente al suo programma. Il centrodestra dimentica che la attuale maggioranza è indipendente nel far valere la propria linea politica avendo i numeri per attuare a prescindere la propria linea.

La rivoluzione gentile citata a sproposito nel comunicato è esattamente quella che stiamo cercando di portare avanti quando riusciamo ad avere una convergenza sui temi che fanno parte del programma proposto in campagna elettorale. Una buona idea non ha colore politico, fare il processo alle intenzioni dimostra miopia politica, come fare previsioni sul futuro che lasciamo a maghi e profeti. Noi preferiamo occuparci del presente.

Le nostre idee non sono cambiate e proprio per rispetto di chi ci ha sostenuto con il voto che portiamo avanti quelle politiche che possono portare vantaggio alla città e ai pesaresi. Proprio vero, la volpe che non arriva all’uva… dice che è acerba.. ma che fame!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2019 alle 08:16 sul giornale del 11 ottobre 2019 - 1484 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, vivere pesaro, Movimento 5 Stelle, movimento 5 stelle pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbu8





logoEV