Presentata l'iniziativa in favore della lotta contro la droga, Baiocchi: "Agiremo con azioni forti''

Prima c'è Pesaro: battaglia a favore della lotta conto la droga 2' di lettura 27/07/2019 - Nella mattinata odierna presso la Sala del Consiglio del Comune di Pesaro, si è tenuta una conferenza dove i consiglieri comunali di Prima C'è Pesaro-FdI, hanno proposto un'interessante iniziativa per la lotta contro la droga.

A margine della conferenza, ai nostri microfoni, ha parlato Giulia Marchionni che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Oggi ci siamo radunati per presentare l'iniziativa in favore della lotta contro la droga che, i nostri consiglieri comunali, hanno deciso di supportare. Tutto è nato dalla proposta del sindaco che nella presentazione delle linee programmatiche, ha portato l'idea di iniziare una battaglia in favore della lotta contro le droghe pesanti. Noi come gruppo consigliare, nella seconda seduta del consiglio comunale, abbiamo proposto che tutti i consiglieri si sottopongano ad un test anti-droga. In questa sede, presenteremo anche una ''forma di protesta'' in merito al drammatico tema che riguarda il logo di Pesaro che è stato trasformato con il simbolo della Marijuana. Inizieranno varie manifestazione che, come simbolo, avranno il logo della nostra città e noi vorremo risolvere questa situazione, secondo noi, molto drammatica''.

Non è mancato l'intervento dell'ex candidato sindaco, Nicola Baiocchi che ha dichiarato. "Ci siamo riuniti per un tema molto importante che è quello della lotta contro il mondo delle droghe. Noi, come Fratelli d'Italia, sia a livello locale che Nazionale abbiamo a cuore questo argomento. Pesaro è ormai diventata un bacino dello spaccio ed uso di stupefacenti. Siamo d'accordo con il Sindaco quando dice che dobbiamo combattere questa forma di delinquenza. Quindi, forte attenzione e noi agiremo con azioni concrete''.

Durante la conferenza, Giulia Marchionni ha formalizzato l'invito a presentarsi lunedì 29.07.2019 al laboratorio di tossicologia e medica del lavoro a Pesaro. Questo, in via Lombroso 15 per sottoporsi agli esami (prelievo urine) per test-anti droga. Ai consiglieri, queste analisi, avranno un costo di 23 euro che potranno essere pagati direttamente alla cassa del laboratorio.

Emanuele Gambini consigliere comunale, ha chiuso la conferenza con le seguenti dichiarazioni: "Da sportivo mi sottoporrò per primo a questo test per dimostrare la veridicità di questa battaglia. Proveremo ad essere primi a dare il ''buono esempio'', affinchè il Comune di Pesaro si faccia promotore di una vera campagna di sensibilizzazione. Questa iniziativa dovremmo introdurla anche nelle scuole''.






Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2019 alle 13:00 sul giornale del 28 luglio 2019 - 3625 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, vivere pesaro, articolo, Prima c'è Pesaro: battaglia a favore della lotta conto la droga, prima c'è pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a98s





logoEV
logoEV
logoEV