Note Oliveriane/Estate 2019: il 25 luglio concerto presso la Chiesa del ‘Nome di Dio’

5' di lettura 23/07/2019 - Nata nel 2018 in occasione della proclamazione di Pesaro come Città della musica e in linea con le celebrazioni rossiniane nel 150° anniversario della morte di Gioachino Rossini, la rassegna Note Oliveriane / Estate, organizzata dall’Ente Olivieri – Biblioteca e Musei Oliveriani, in collaborazione con l’Associazione “Amici della Biblioteca Oliveriana”, anche nel 2019 viene riproposta al vasto pubblico con tre interessanti programmi.

Giovedì 25 luglio presso la Chiesa del ‘Nome di Dio’ (g.c. - via Petrucci, 25 - Pesaro) alle ore 21.15 Maria Chiara Mazzi presenterà Vincentii Pellegrini Pisaurensis. Vita e opere del musicista Pesarese (1562- 1630), accompagnata da interventi musicali tratti dalle opere di Vincenzo Pellegrini e Bartolomeo Barbarino ed eseguiti da Alida Oliva (soprano) e Willem Peerik (clavicembalo) nell’ambito del Festival Musicae Amoeni Loci.

Vincenzo Pellegrini (1562-1630) è, per le conoscenze e gli ambienti da lui frequentati, tra le figure più interessanti del panorama musicale, prevalentemente di ambito sacro, tra la fine del Cinquecento e la prima metà del Seicento. La sua attività si colloca, infatti, in quel delicatissimo momento nel quale si fanno sentire anche nella musica gli effetti immediati della Controriforma, vissuti da lui in prima persona non solo a Pesaro, ma anche in un luogo centrale della cristianità come la Milano dei Borromeo. La sua figura tuttavia serve anche a illuminare gli ultimi anni del ducato roveresco, gli ‘ultimi fuochi’ di quel ducato di Urbino che tanta parte aveva avuto nelle vicende politiche e culturali europee del Cinquecento.

Eppure anche per Pellegrini, come per molti altri musicisti pesaresi del Rinascimento e del Barocco, ancora molto c’è da scoprire della vita e dell’opera, poiché da un lato la bibliografia sull’autore è scarsissima e la sua musica raramente viene proposta in concerto. Questo appuntamento, collocato il 25 luglio nell’ambito comune del Festival Musicae Amoeni Loci e della rassegna Note Oliveriane, si svolgerà secondo una collaudata formula che connette storia, vita e opere di un artista. Le musiche di Pellegrini, eseguite dal soprano Alida Oliva e il clavicembalista Willem Peerik saranno affiancate ad altre di autori pesaresi del periodo e aiuteranno a ripercorrere la narrazione della sua vita e delle sue opere da parte della musicologa Maria Chiara Mazzi

Maria Chiara Mazzi, diplomata in pianoforte e clavicembalo presso il Conservatorio di Bologna e laureata in Lettere moderne a indirizzo storico e in Discipline della musica presso l'Università di Bologna, Accademico Filarmonico di Bologna, musicologa, tiene conferenze di argomento storico musicale per varie istituzioni italiane; è docente di Storia ed Estetica Musicale presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro. Autrice di numerosi volumi su temi storico-musicali, ha pubblicato saggi storico-musicali per riviste specialistiche e divulgative.

Alida Oliva, soprano, si è diplomata e laureata al Conservatorio “G.B. Martini “ di Bologna in Flauto dolce e Canto rinascimentale e barocco con il massimo dei voti e la lode. Ha seguito corsi di perfezionamento con M. Barazzoni, G. Banditelli ,M. Figueiras, A. Mellon, N. Rogers, E. Kirkby, A. Abete. Ha approfondito anche lo studio della recitazione frequentando scuole e seminari di teatro e musical. Pur cantando con compagnie d’opera lirica, operetta, musicals e musica contemporanea, come solista e in formazioni corali, ha approfondito lo studio della musica rinascimentale e barocca, alla quale si è appassionata fin dall’infanzia. Ha collaborato regolarmente con alcuni Teatri di tradizione, con l’orchestraHaydn di Bolzano e con il Teatro d’opera Barocca di Guastalla. Ha partecipato a numerosi festival in Italia e all’estero (Francia, Belgio, Germania, Austria, Polonia, Stati Uniti e Canada). A Bologna è fondatrice dell’Ensemble La Flora, molto attivo nella ricerca e realizzazione del patrimonio musicale inedito conservato nella celebre Biblioteca del Civico Museo Bibliografico e nel repertorio madrigalistico monteverdiano. Registra per varie case discografiche tra le quali Stradivarius, Tactus, Naxos, Bongiovanni. All’attività concertistica affianca quella di insegnante di Canto Barocco, Tecnica vocale, Flauto dolce, Canto figurato, Contrappunto storico, tenendo master e stages.

Willem Peerik, nato nei Paesi Bassi, ha iniziato giovanissimo gli studi musicali diplomandosi in pianoforte al Conservatorio di Utrecht. Si è poi trasferito in Italia per perfezionarsi nello strumento a tastiera ed ha intrapreso lo studio del clavicembalo laureandosi brillantemente al Conservatorio Rossini. Ha seguito corsi di perfezionamento con prestigiosi maestri risultando vincitore di importanti concorsi musicali. Collabora come pianista e clavicembalista accompagnatore presso il Conservatorio Rossini ed è maestro collaboratore all’Accademia di Canto “Città di Pesaro”. Dal 2004 è direttore artistico del festival di musica antica ‘Musicae Amoeni Loci’.

Prossimi appuntamenti di Note Oliveriane / Estate – 2019:
giovedì 1° agosto - ore 21.15 Giardino della Musica ‘Riz Ortolani’ (già cortile di palazzo Ricci - via Sabbatini, 32 - Pesaro) Sacralità in Fabrizio De André a cura di Enzo Vecchiarelli con Claudio Tombini (letture e canto), Massimiliano Poderi (violino) e Riccardo Marongiu (fonica).
lunedì 9 settembre – ore 21.15 Chiesa del ‘Nome di Dio’ (via Petrucci, 25 – Pesaro) “Lasciar per frottole i vaghi intelletti”. Omaggio a Leonardo da Vinci con Brunella Paolini e interventi musicali di Pamela Lucciarini (soprano), Sigrun Richter (liuto) e Maurizio Piantelli (liuto).

L’iniziativa è promossa dall’Ente Olivieri - Biblioteca e Musei Oliveriani di Pesaro in collaborazione con l’Associazione “Amici della Biblioteca Oliveriana” e gode del patrocinio di Regione Marche, Provincia di Pesaro e Urbino, Comune di Pesaro.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili Info: Biblioteca Oliveriana Pesaro, tel. 0721.33344; biblio.oliveriana@provincia.ps.it ; www.oliveriana.pu.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2019 alle 00:01 sul giornale del 24 luglio 2019 - 1598 letture

In questo articolo si parla di attualità, Biblioteca Oliveriana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9V0





logoEV