Lega Pesaro: "Sindaco e maggioranza litigiosi sull'urbanistica e irresponsabili su sanità"

Lega Pesaro 3' di lettura 23/07/2019 - “Il sindaco e la sua maggioranza nel consiglio di ieri hanno compiuto ancora una volta delle scelte sbagliate ed irresponsabili su urbanistica e sanità. La fase ambientalista di Ricci si è rivelata, come facilmente prevedibile, solo una facciata elettorale, ora è iniziata la fase delle varianti urbanistiche”: questo è il secco commento dei consiglieri comunali della Lega di Pesaro Giovanni Dallasta, Dario Andreolli, Francesco Totaro, Roberto Biagiotti, Andrea Marchionni in seguito al consiglio comunale di ieri.

"Nel consiglio comunale di ieri è stata scritta una brutta pagina che comprometterà il futuro di intere zone della città. Siamo molto preoccupati al di là delle appartenenze politiche. La maggioranza in consiglio comunale ha votato in modo compatto SI al nuovo ospedale a Muraglia che si svilupperà su 9 ettari e conterà 250 mila metri quadri di possibile edificazione. Ricci e la sua maggioranza hanno compiuto questa scelta in modo irresponsabile votando a scatola chiusa un progetto dove, ad oggi, esistono solo ipotesi. Ipotesi basate sulle opere di ospedali di province vicine e soprattutto su una fede incrollabile nelle decisioni politiche e valutazioni tecniche della Regione Marche, la quale non ci pare proprio un esempio fulgido di buona amministrazione nel campo della Sanità.

Il sindaco Ricci e la sua maggioranza hanno votato SI senza neppure avere certezze su quale tipo di struttura sanitaria verrà realizzata (primo o secondo livello?). Non solo: votando a favore di questa variante, Ricci e la sua maggioranza hanno scelto di condividere un rischioso “project financing”, mettendo di fatto la sanità pubblica nelle mani dei privati che finanzieranno il progetto per poi gestire i servizi per decenni e decenni.

La maggioranza, in parte incalzata dal sindaco e in parte realmente convinta, ha votato SI senza certezze sui finanziamenti e sulla efficacia per le opere di viabilità e di collegamento da sud che ad oggi sono insufficienti. È irresponsabile, se non risibile, pensare che l’unica strada di collegamento da Fano sarà la panoramica dell’Ardizio. Ovviamente il sindaco Ricci ha volutamente strumentalizzato la nostra opposizione a queste decisioni, etichettandole come un NO a un nuovo Ospedale e alle esigenze dei cittadini. Niente di più falso. La nostra opposizione è al sito scelto e al progetto della Regione Marche, e la voglia di "accelerare", di "fare presto" del sindaco sembra più adatta all'autodistruttiva 'gioventù bruciata' alla James Dean che a un riflessivo e ponderato amministratore."

Continuano i consiglieri: "L'indole cementificatrice della giunta è emersa in un altro frangente. Nel consiglio comunale di ieri Ricci e la sua maggioranza hanno anche approvato la potenziale costruzione di 5.000 mq di nuovo commerciale a Celletta in una zona oggi ancora verde, senza una pianificazione complessiva dell'area, solo nell'ottica di avere un surplus economico il cui ammontare è oltretutto ipotetico".

“Le scelte urbanistiche compiute dal sindaco nel consiglio di ieri – concludono i consiglieri della Lega Pesaro - hanno dato inizio ad una nuova fase alla quale temiamo dovremo abituarci, quella delle varianti al PRG finalizzate a edificare e a costruire nuove strutture solo per incassare risorse o per facilitare il progetti in ambito della Sanità dell'amministrazione regionale politicamente amica. Riteniamo che questa sia una scelta senza ritorno, avventata e non nell'interesse della città di Pesaro, alla quale ci opporremo con fermezza in consiglio comunale.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2019 alle 12:11 sul giornale del 24 luglio 2019 - 1187 letture

In questo articolo si parla di politica, lega, Lega Pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9Yy





logoEV