Caos in consiglio comunale, M5S: "Urla e grida che dimostrano lo sbando interno alla maggioranza"

pesaro|Comune di Pesaro|piazza del popolo| 1' di lettura 23/07/2019 - Quello a cui abbiamo assistito ieri è stato uno strano consiglio, proprio nel momento in cui il PD trionfante alle ultime votazioni, con i soliti annunci muscolari da parte del sindaco Ricci avrebbe dovuto camminare sul velluto si è dimostrato essere piccolo piccolo.

È successo di tutto, litigi, lancio di anatemi, minacce di resa dei conti insomma un caos indegno di un consiglio comunale, la cosa ancora più grave è il fatto che ha riguardato unicamente la maggioranza, mentre l’opposizione assisteva al grottesco spettacolo, da una parte alcuni consiglieri hanno fortemente contestato la linea programmatica e dall’altro lato il sindaco prendeva la parola , interrompeva e disfaceva a suo piacimento fregandosene altamente di qualunque etica regolamentare del consiglio.

Una scena patetica con urla e grida che dimostrano oggi più che mai lo sbando interno alla compagine di maggioranza. Senza entrare nel merito della questione quanto avvenuto ieri rende a pieno l’idea che pur di pararsi in campagna elettorale il PD ha dovuto imbarcare anche teste pensanti che non chinano il capo ad ogni ordine, ma che invece contestano le scelte quando sono palesemente sbagliate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2019 alle 10:05 sul giornale del 24 luglio 2019 - 3554 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, Comune di Pesaro, piazza del popolo, Movimento 5 Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9XW





logoEV