Corsa delle Pesche: Gidas Umbri profeta in patria a Montelabbate

Gidas Umbri 6' di lettura 21/07/2019 - Gidas Umbri, 18enne di Borgo Santa Maria, ha vinto la 18^ edizione della Corsa delle Pesche, disputata a Montelabbate come terza ed ultima gara di una giornata interamente dedicata al ciclismo.

Il portacolori del Team Lvf, alla seconda vittoria stagionale, già terzo il giorno precedente a Cepagatti (Pescara), ha attaccato a più di 50 km dall’arrivo, quasi al termine della prima parte pianeggiante di gara, dapprima insieme ad altri sedici corridori, poi selezionati sulla prima ripetizione dell’ascesa a Sant’Angelo in Lizzola. L’azione solitaria di Umbri è iniziata, infatti, proprio sulle prime rampe della salita, quando al traguardo mancavano quasi 40 km: salito a velocità record, ha scollinato con circa un minuto di vantaggio sui compagni Gianmarco Garofoli (tricolore in carica) e Sergio Meris, mentre all’inseguimento – staccati di due minuti – rimanevano sette corridori. Nel tratto pianeggiante antecedente l’ultima salita, la situazione rimaneva inviariata, e l’ultima ascesa diventava semplicemente una passerella. Al traguardo di Montelabbate, Umbri si presentava tutto solo con 1 minuto e 42 secondi su Garofoli e Meris, giunti in parata nell’ordine. A 2 minuti e 20 secondi tagliava il traguardo un terzetto, con Andrea Gatti, anch’egli della Lvf, che coglieva la quarta posizione davanti a Vittorio Aluigi (Sidermec F.lli Vitali) e Patrick Casadio (Alice Bike MyGlass). Seguivano, alla spicciolata, un’altra ventina di corridori, al termine di una gara tirata (quasi 40 di media oraria) e battuta dal classico solleone di luglio. Sul podio, al microfono di Ivan Cecchini, Gidas Umbri dedicava la vittoria alla squadra e alla sua famiglia, che ha visto il padre Massimo Umbri, titolare di Stemas, tra i principali sostenitori e promotori della manifestazione.

Ordine di arrivo Juniores: 1) Gidas Umbri (Team Lvf) km 106 in 2 ore 40 minuti alla media di 39,8 km/orari; 2) Gianmarco Garofoli (idem) a 1’42”; 3) Sergio Meris (idem) st; 4) Andrea Gatti (idem) a 2’20”; 5) Vittorio Aluigi (Sidermec F.lli Vitali) st; 6) Patrick Casadio (Alice Bike MyGlass) st; 7) Matteo Corini (Team Lvf) a 3’45” (Team Lvf); 8) Mattia Casadei (Alice Bike MyGlass) st; 9) Antonio Rocco (Gulp Pool Val Vibrata) st; 10) Andrea Spreca (Scap Trodica di Morrovalle) st; 11) Presutti (Vini Fantini); 12) Bazzica (Uc Foligno); 13) Liberti (Team Campocavallo); 14) Tonti (Sidermec); 15) Lenti (idem); 16) De Laurentiis (Vini Fantini); 17) Di Nella (Gulp); 18) De Angeli (Alice Bike MyGlass); 19) Islami (Campocavallo); 20) Aloisi (Gulp); 21) Mastrangelo (Team Fortebraccio); 22) Foschini (Sidermec); 23) Dignani (Scap); 24) Urbinati (Alice Bike MyGlass); 25) Cardinali (Acqua&Sapone Mocaiana); 26) Michini (Gulp); 27) Ravaioli (Deka Riders); 28) Federici (idem); 29) Cuccagna (Team Fortebraccio). Partiti 88, arrivati 29.

Al mattino si sono disputate le gare per Esordienti e Allievi. Nella prima corsa, riservata ai 13-14enni, al via 106 atleti e vittoria dell’umbro Samuele Scappini (Nestor Marsciano), che ha coperto le sei tornate del classico circuito, per un totale di 28 km, alla media di 37,6 km/orari, precedendo Matteo Valentini (Velo Club Cattolica) e Alessandro Curzi. Da segnalare il podio davvero regale di questa prova, che ha visto sul primo gradino uno dei plurivittoriosi della categoria (cinquina stagionale dopo il quarto posto al campionato italiano di due settimane fa), sul secondo gradino il campione regionale emiliano-romagnolo e sul terzo il campione marchigiano. Nella speciale classifica degli atleti al 1° anno, vittoria di Enea Sambinello (Gc Fausto Coppi Cesenatico), che è stato l’unico 13enne ad entrare nell’attacco di dieci corridori portato nel corso dell’ultima tornata. Sebastiano Fanelli (Pedale Chiaravallese) ha vinto la combinata dei traguardi volanti, intitolata alla memoria di Giuliano Gurini. Sara Albanesi (Pedale Rossoblu Picenum) si è laureata campionessa marchigiana per la categoria Donne esordienti, mentre Letizia Medori (Team Di Federico Pink) ha vinto il titolo allieve.

Ordine di arrivo assoluto Esordienti: 1) Samuele Scappini (Nestor Sea Marsciano) km 28,2 in 45 minuti alla media di 37,6 km/orari; 2) Matteo Valentini (Velo Club Cattolica); 3) Alessandro Curzi (Sc Rinascita Porto Potenza); 4) Sebastiano Fanelli (Pedale Chiaravallese); 5) Tommaso Brunori (Team Fortebraccio); 6) Mattia Maioli (Gc Fausto Coppi Cesenatico); 7) Davide Eusepi (Alma Juventus Fano); 8) Tommaso Fiorini (Pedale Chiaravallese); 9) Enea Sambinello (Gc Fausto Coppi); 10) Luca Fraticelli (Alma Juventus Fano).

Ordine di arrivo Esordienti 1° anno: 1) Enea Sambinello (Gc Fausto Coppi); 2) Filippo Gabrielli (idem); 3) Valerio Giacobetti (Pedale Rossoblu Picenum); 4) Alex Cecconi (Sc Rinascita); 5) Federico Morresi (idem); 6) Luca Di Lupidio (Gs Rapagnanese); 7) Matteo Capponi (Sc Rinascita); 8) Giovanni Spendolini (Pedale Chiaravallese); 9) Nicolò Papa (Gc Fausto Coppi); 10) Gianmarco Pinton (O.P. Bike Porto Sant’Elpidio).

La gara Allievi ha visto al via 87 corridori di 15 e 16 anni, che si sono sfidati su 61 km articolati in 11 tornate del circuito di Montelabbate e Apsella. La gara è vissuta su scatti e controscatti, portati in particolare dai corridori dell’Alma Juventus Fano, della Polisportiva Fiumicinese e del Pedale Chiaravallese. Nell’ultima tornata attaccano a ripetizione Filippo Bucci e Filippo Caimmi, entrambi chiaravallesi, ma vengono raggiunti ai piedi dell’ultimo strappo di Montelabbate. L’epilogo in volata premia un altro chiaravallese, Lorenzo Amidei, che supera il fanese Alessio Beciani e il morrovallese Marco Fermanelli. La combinata dei gpm, intitolata alla memoria di Renzo Mazza, ha premiato Michele Cangiotti dell’Alma Juventus Fano.

Ordine di arrivo Allievi: 1) Lorenzo Amidei (Pedale Chiaravallese) km 61, 7 in 1 ora 50 minuti alla media di 33,6 km/orari; 2) Alessio Beciani (Alma Juventus Fano); 3) Marco Fermanelli (Scap Trodica di Morrovalle); 4) Raffaele Mosca (Forno Pioppi Corciano); 5) Raffaele Trapani (Pedale Rossoblu Truentum); 6) Samuele Gambini (Scap Trodica); 7) Samuele Silvestri (Uc Foligno); 8) Anthoni Silenzi (O.P. Bike Porto Sant’Elpidio); 9) Lorenzo Anniballi (Pol. Fiumicinese Fait Adriatica); 10) Elia Tesei (Alma Juventus Fano); 11) Fiorini (Pedale Chiaravallese); 12) Tanushi (O.P. Bike); 13) Bracalente (Scap); 14) Simeone (Cattoli); 15) Rondini (Gubbio Mocaiana). Partiti 87, arrivati 39.

Infine, va lodato l’impegno organizzativo dell’Asd Ciclismo Giovani Pesaro, presieduta da Tommaso Paolini, e dello staff della Federciclismo provinciale guidata da Mario Tittarelli. Per il primo anno su diciotto edizioni disputate, sono state concentrate in un’unica giornata addirittura tre gare, Esordienti-Allievi-Juniores, con trecento corridori al via ed una nutrita pattuglia di sponsor che hanno consentito lo svolgimento della manifestazione. Presente a Montelabbate per tutta la giornata anche il presidente della Federciclismo marchigiana Lino Secchi e l’assessore del Comune di Montelabbate Emanuele Damiani.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-07-2019 alle 16:26 sul giornale del 22 luglio 2019 - 2948 letture

In questo articolo si parla di sport, montelabbate, Corsa delle Pesche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9SK