Museo Nazionale Rossini: visita guidata alla scoperta dei misteri di Palazzo Montani Antaldi

Museo Nazionale Rossini 2' di lettura 12/07/2019 - Un viaggio nella storia fra curiosità e aneddoti sull’edificio nobiliare che da poco più di un mese ospita il Museo Nazionale Rossini. Appuntamento domani sera alle 21 con ‘Notturno a palazzo’: una guida svelerà i misteri che si celano dietro a una delle dimore più prestigiose del centro pesarese.

Gelosie e tradimenti, ricchezze dilapidate e quadri scomparsi. Se le mura del Palazzo Montani Antaldi potessero parlare, chissà cosa racconterebbero ai loro uditori. A dar loro voce ci penserà Fabio Fraternali, esperta guida turistica che disvelerà come un grande vaso di Pandora tutti gli aneddoti, anche quelli più piccanti, che si celano all’interno dell’attuale sede del Museo Nazionale Rossini. L’appuntamento sarà domani sera alle 21 con ‘Notturno a palazzo’, una serata speciale all’interno della rassegna di eventi ‘Soirèes Musicales’.

Una fedele ricostruzione storica farà da spalla a una lettura pop e colorita delle principali figure che nel Palazzo hanno vissuto. La storia di questo edificio nobiliare si intreccia con quella più lontana della monarchia inglese con le vicende di Antaldo Antaldi e di Carolina di Brunswick, celebre ‘Immoral Queen’ ripudiata da Giorgio IV. Proprio Carolina, il cui ritratto è presente all’interno del museo, è stata anche protagonista di una serie di ripicche con lo stesso Rossini.

Una gestazione lunga e travagliata quella del palazzo, che solo grazie alla recente inaugurazione del Museo Nazionale Rossini è tornato fruibile al pubblico nel suo piano nobile. A costruirlo furono i Montani, nobile famiglia pesarese che a fine ‘700 riqualificò la zona realizzando il palazzo, abbellito con decorazioni e pitture della scuola di Giannandrea Lazzarini. Gli Antaldi subentrarono nel 1808, dopo il trasferimento dei Montani a Roma. Dopo anni di abbandono, la svolta arriva nel 1995 con il restauro commissionato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro che ora, in sinergia con il Comune di Pesaro, ha reso possibile la realizzazione dell’atteso Museo dedicato al Genio pesarese.

Per altre info è possibile visitare la Pagina Facebook ‘Museo Nazionale Rossini’, contattare il numero 0721 192 2156 (Museo Nazionale Rossini), utilizzare la mail pesaro@sistemamuseo.it oppure consultare il sito www.museonazionalerossini.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-07-2019 alle 00:57 sul giornale del 13 luglio 2019 - 1742 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Museo nazionale Rossini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a9A9





logoEV
logoEV