Bomba al porto, scatta l'esercitazione di sicurezza

Esercitazione Porto di Pesaro 2' di lettura 10/07/2019 - Nella mattinata odierna si è svolta nel Porto di Pesaro l’annuale esercitazione complessa inerente l’ambito della Maritime Security che ha visto coinvolte le varie Istituzioni, Forze dell’Ordine e di Polizia interessate da questa tipologia di emergenza.

Ai fini dell’esercitazione, è stata simulata la ricezione di una chiamata telefonica da parte di un individuo che aveva appreso la notizia di una bomba posizionata in ambito portuale, nei pressi della Stazione Marittima, con l’intento di creare il maggior numero di vittime possibile tra i passeggeri ed i turisti.

In base all’esistente piano di emergenza e sotto il coordinamento della Prefettura di Pesaro e dell’Ufficio di Polizia di Frontiera della Questura, di concerto con il Comando della Capitaneria di Porto di Pesaro, sono state immediatamente messe in atto le misure emergenziali previste dai Piani di Security coinvolgenti pattuglie dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Polizia Locale e della medesima Capitaneria di Porto per sgomberare ed isolare l’area potenzialmente coinvolta da un’eventuale esplosione. Anche la Motovedetta S.A.R. della Guardia Costiera C.P. 872 è intervenuta nell’esercitazione per la regolamentazione degli specchi acquei portuali più vicini.

L’esercitazione, organizzata al fine di testare l’efficienza del sistema di comunicazione tra le Sale Operative dei Comandi interessati e la prontezza operativa delle pattuglie coinvolte in emergenze inerenti l’ambito della Maritime Security, ha restituito dei risultati confortanti a conferma dell’elevato grado di preparazione e professionalità che caratterizza l’agire di tutte le Istituzioni impegnate nella messa in atto di misure preventive e repressive contro il verificarsi di emergenze riconducibili ad azioni illecite intenzionali.

L’esercitazione ha, da qualche anno, significativa valenza considerato l’aumento di navi straniere specie adibite a piccolo traffico crocieristico che scalano e destinate sempre più a scalare il Porto di Pesaro, contribuendo al suo rilancio ed al conseguente sviluppo dell’economia turistica collegata. Ciò oltre all’aumento della frequenza del traffico passeggeri di linea per la Croazia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2019 alle 11:43 sul giornale del 11 luglio 2019 - 2634 letture

In questo articolo si parla di attualità, capitaneria di porto, pesaro, guardia costiera, guardia costiera pesaro, Capitaneria di Porto Pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9tU





logoEV
logoEV