Drammatica carenza di personale nei pronto soccorso, a rischio paralisi il presidio di Pesaro

sanità ospedale 1' di lettura 26/06/2019 - I pronto soccorso di Pesaro e Fano sono a rischio paralisi, mancano i medici per tutto il mese di luglio, ma il problema riguarda tutte le Marche.

"Ci sono delle emergenze che quest'estate probabilmente metteranno in crisi seria il sistema - commenta Oriano Mercante, Segretario regionale di Anaao Assomed Marche - per il mese di luglio 50 turni non saranno coperti".

Nei pronto soccorso c'è carenza di 54 medici in particolare a Pesaro e Fano. A mancare non sono i medici generici ma gli specialisti.

"Nelle Marche mancheranno da adesso al 2025, 937 medici ospedalieri. La politica ha ignorato sempre il problema, devono essere presi provvedimenti come il decreto Calabria che apre le porte dell'ospedale agli specializzandi del quarto e quinto anno. E' possibile farlo anche nelle Marche ma la regione non ha messo un incentivo economico per i medici."

"Se noi riusciamo a mettere dei fondi per incentivare i medici a lavorare al pronto soccorso forse riusciremo a passare l'estate altrimenti ci saranno delle chiusure che avranno ripercussioni gravissime sul sistema sanitario marchigiano", conclude Marcante.






Questo è un articolo pubblicato il 26-06-2019 alle 08:50 sul giornale del 27 giugno 2019 - 5438 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ospedale, redazione, pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8Y2





logoEV