Arroganza nel centrodestra, Vallefoglia non ne è immune

Movimento 5 Stelle  Vallefoglia 2' di lettura 21/06/2019 - Anche se il mio stile e quello del gruppo 5 Stelle di Vallefoglia ci impone di non rispondere alle provocazioni, mi sembra opportuno chiarire alcune valutazioni fatte dalla consigliera Carla Nicolini che ci accusa di “ignoranza istituzionale”.

Per prima cosa direi che qualsiasi persona intelligente sa che le istituzioni vanno rispettate e a mio avviso le continue provocazioni in campagna elettorale all’allora ed attuale Sindaco, non sono andate in questa direzione (lungi da me difendere Ucchielli che sa farlo benissimo da solo, ma tant’è).

Se poi vogliamo parlare di ignoranza chi forse lo è in materia è proprio la stessa Nicolini che in maniera estremamente irrituale ha preso parola ed ha formulato una sua proposta (già presentata e ampiamente discussa nella passata consigliatura) alla prima seduta del consiglio, cosa che non si può fare ma che gli è stata permessa dal presidente Pensalfini, forse preso un po’ alla sprovvista.

Al suo posto, ad essere corretti, non avrei parlato di ignoranza istituzionale ma casomai di “Cortesia Istituzionale” e questa va conquistata sì all’interno delle istituzioni ma in primis nel rispetto dei rapporti fra le persone. Questo è venuto a mancare a causa del suo comportamento, tipico nel centro-destra, arrogante ed egocentrico, dai toni a volte intimidatori, che nulla ha a che vedere coi nostri principi di democrazia e confronto leale e costruttivo. Come ben sa la signora Carla, solo da parte nostra, in campagna elettorale, c'è stato un avvicinamento cordiale o se vogliamo "istituzionale", ma che non ha avuto modo di svilupparsi perché la signora Carla era troppo presa dal suo ego e non vedeva chi avesse di fronte.

Visto che ha fatto riferimento al dialogo che c'è stato tra i precedenti Consiglieri Cinque Stelle ed i rappresentanti delle liste di centro-destra e centro-sinistra con la distribuzione equa degli incarichi per la minoranza, si dovrebbe fare un esame di coscienza ed assumersi le proprie responsabilità sull’esito dell’attuale “trattativa”.

Tutto ciò non toglie che nel momento in cui la signora Carla Nicolini riuscisse a mettere da parte l'arroganza e quella personalità egocentrica impositiva, sarò e saremo sempre pronti ad un dialogo costruttivo, dove valuteremo caso per caso il da farsi dentro e fuori il Consiglio Comunale, per il bene dei nostri cittadini Vallefogliensi.

Concludo dicendo che se la consigliera cerca lo scontro per avere visibilità ,sappia che non facciamo il suo gioco, noi abbiamo altro da fare.

Attivista M5S Bezziccheri Mirko


   

da Movimento 5 Stelle
Vallefoglia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-06-2019 alle 08:20 sul giornale del 22 giugno 2019 - 4495 letture

In questo articolo si parla di politica, Movimento 5 Stelle, M5S, vallefoglia, Movimento 5 Stelle, m5s vallefoglia, Movimento 5 Stelle Vallefoglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/a8PG





logoEV
logoEV


.