Sanità pesarese, quanti problemi, M5S: "Piano ferie 2019, si rischia la chiusura di reparti"

sanità ospedale 2' di lettura 16/06/2019 - Siamo costretti per l'ennesima volta ad intervenire contro le scelte operate dall'azienda ospedaliera marche nord. Anche quest’anno con il Piano ferie 2019 si rischia la chiusura di reparti, la diminuzione di posti letto, lo spostamento di infermieri tra reparti.

La carenza ormai strutturale di personale operativo che gestisce le corsie nelle nostre strutture sanitarie, a cui la regione non riesce a porre rimedio, comporta la compressione estiva dei posti letto e dei servizi erogabili, nei periodi dell’anno in cui il personale deve andare in ferie o si ammala più facilmente; così questa volta scopriamo che anche il reparto di malattie infettive del San Salvatore di Muraglia potrebbe tagliare 8 posti letto (dei 18 in funzione) e trasferire 4 infermieri in altri reparti; il taglio potrebbe verificarsi addirittura a partire da domenica 16 giugno.

Il reparto di Malattie infettive in estate subisce un aumento di pazienti considerevole, a causa della massiccia presenza di turisti e del via-vai dei cittadini locali per le ferie, peraltro si riscontra anche l’aumento di malattie che necessitano dell'isolamento. Il consigliere regionale M5S Piergiorgio Fabbri ha presentato una interrogazione urgente a cui, lunedì 17 giugno, il governatore Luca Ceriscioli dovrà fornire risposta, per sapere quali siano le azioni che la Giunta voglia realizzare per evitare il taglio del servizio.

La salute non può andare in ferie, i cittadini si ammalano anche in estate, ed è vergognoso il ripetersi, puntuale, ogni anno, dei disagi e disservizi subiti dai cittadini per l’incapacità di gestire correttamente un settore che deve funzionare perfettamente 24h su 24, 365 giorni all’anno. La riconfermata consigliera comunale del M5S Francesca Frenquellucci sottolinea, come fortemente sostenuto anche in campagna elettorale, come sia necessario assicurare il massimo standard qualitativo dei servizi erogati, perché la sanità viene realizzata soprattutto dal personale che vi opera e non dalla presenza di grandiose e troppo costose nuove strutture di cemento, come l’ospedale unico previsto a Muraglia.

Frenquellucci ritiene necessario avvisare il Sindaco Ricci dei rischi provocati da tali scelte, che mettono in forse il diritto alla salute. Considerando che il reparto di malattie infettive di Pesaro è l'unico operante in tutta la provincia e zone limitrofe, dove saranno costretti a rivolgersi i pazienti per essere curati ? in Ancona ? oppure a Rimini, aumentando ulteriormente i costi della mobilità passiva?


da Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2019 alle 00:07 sul giornale del 17 giugno 2019 - 3340 letture

In questo articolo si parla di sanità, regione marche, ospedale, politica, Movimento 5 Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8EK





logoEV
logoEV