Sanità Sassocorvaro, più di 22 mila prestazioni e nuovi servizi qualificati

Villa Montefeltro a Sassocorvaro, inaugurato il centro glaucoma 2' di lettura 15/06/2019 - Dati 2018 alla mano, la Regione stila un bilancio positivo sulla gestione della sanità di prossimità nel Comune di Sassocorvaro. Lo scorso anno la struttura Villa Montefeltro ha effettuato 22.173 prestazioni ambulatoriali, suddivise tra cardiologia, chirurgia generale e ortopedia, chirurgia vascolare, pneumologia, oculistica e dermatologia, e 1.744 prestazioni ambulatoriali complesse e day surgery (ortopedia, chirurgia vascolare, oculistica e chirurgia generale).

In particolare sono state effettuate 3.713 prestazioni ortopediche (di cui 2.523 visite e 280 interventi eseguiti in day surgery o ambulatorio complesso), 3.224 prestazioni legate alla chirurga vascolare (di cui 2.488 esami ecocolordoppler), 7.370 prestazioni di oculistica (tra cui 1.303 tomografie retiniche, 2.523 tra prime visite e visite successive, 1.200 interventi, prevalentemente alla cataratta); 4.979 visite e prestazioni dermatologiche (di cui 2.717 tra prime visite e visite successive). Accanto a questi numeri va anche considerato l’aumento dell’offerta di prestazioni e servizi, che sono più che raddoppiati, con l’introduzione di numerose tipologie e branche specialistiche, quali terapia del dolore, pneuomologia, otorinolaringoiatra, oculistica di secondo livello con trattazione anche di patologie importanti, densiometria ossea, diagnostica per immagini pressoché completa (manca solo la Tac).

“Dati e risultati – afferma il presidente della Regione Luca Ceriscioli – ci confermano che la direzione intrapresa è quella giusta e che occorre proseguire in questo senso, poiché le scelte compiute rispondono a una domanda espressa direttamente dai cittadini di questo territorio così particolare dal punto di vista geografico, e, quindi, bisognoso di specifica attenzione. Al tempo stesso questa organizzazione ci consente di trarre benefici a più ampio raggio, e cioè in termini di alleggerimento, e di maggiore appropriatezza, dell’attività delle strutture ad alta complessità dei presidi ospedalieri di Urbino, Fano e Pesaro. Un sistema integrato, dunque, a sostegno di quello pubblico che permette di ottenere una presenza qualificata ed efficace vicina ai cittadini”.

Nella stessa ottica si pongono le ultime determinazioni della Regione, che attraverso il servizio Accreditamenti si è espressa in senso positivo rispetto alla compatibilità con il fabbisogno delle richieste di modifica del setting assistenziale presentate da Villa Montefeltro. All’esito dell’istruttoria, saranno gestiti dal privato 12 posti letto di day surgery, 12 posti letto ordinari, 8 di ortopedia, 20 di lungodegenza e 12 di cure intermedie, per un totale di 64 posti letto. Ai cittadini saranno inoltre garantiti all’interno di questo sistema l’assistenza ambulatoriale continua, il punto prelievi (esami tutti i giorni per i cittadini), la radiologia h24. L’integrazione dei posti letto e dei servizi ha una valenza triennale, al termine dalla quale la Regione valuterà i risultati e i benefici sul territorio, riservandosi di decidere di conseguenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2019 alle 00:17 sul giornale del 16 giugno 2019 - 1723 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, sassocorvaro, Villa Montefeltro, centro glaucoma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8DD





logoEV