Prevenzione incendi boschivi, incontro in Prefettura

M5S: "Pesaro fanalino di coda della provincia per iniziative e cultura'' 2' di lettura 14/06/2019 - In data odierna si è svolto presso la Prefettura di Pesaro e Urbino un approfondito confronto relativo alla programmazione dell’attività di prevenzione e lotta attiva al fenomeno dell’incendio boschivo, stante l’imminenza della prossima stagione estiva.

L’incontro, presieduto dal Sig. Prefetto Dott. Vittorio Lapolla, ha visto l’ampia partecipazione dei numerosi attori istituzionali chiamati a concorrere, in ragione delle diversificate ma ugualmente fondamentali competenze, alla individuazione delle più efficaci modalità di intervento circa la problematica in discorso.

All’esito del necessario debriefing relativo alle attività poste in essere nell’anno passato, il quale non ha palesato particolari criticità ed ha anzi attestato l’efficienza di una macchina operativa dunque già rodata, grazie al lavoro congiunto della autorità statali, enti territoriali e stakeholders privati, il tavolo ha coralmente individuato alcuni punti di focale interesse, sui quali il Sig. Prefetto ritiene indispensabile implementare l’attenzione delle istituzioni. Tra di essi, in particolare, spiccano le attività di manutenzione del verde a cura dei proprietari delle aree a rischio, quale presupposto imprescindibile al fine di prevenire eventi incendiari di origine colposa, nonché gli adempimenti afferenti l’aggiornamento dei piani comunali di emergenza di interfaccia e di utile impiego dei gruppi comunali di protezione civile a cura degli enti locali.

La Regione Marche, da parte sua, ha confermato il consueto impegno garantito attraverso l’efficace organizzazione della Sala operativa di protezione civile, supportata dalla presenza di un rappresentante dei Vigili del Fuoco e da apposite convenzioni con le forze operanti a livello provinciale.

Resta assicurata la fondamentale attività di supporto e monitoraggio nel controllo del territorio svolta dal locale Comando dei Vigili del Fuoco e da tutte le Forze dell’Ordine della provincia, costantemente tese a garantire il massimo impegno a tutela della pubblica e privata incolumità. Da ultimo, ma non per importanza, è emerso il concorde rilievo circa la spiccata sensibilità dimostrata dalla cittadinanza, la quale attraverso tempestive segnalazioni e con l’attenta individuazione delle situazioni potenzialmente pregiudizievoli, ha contributo e continua a contribuire al funzionamento dell’intera macchina operativa, nell’ottica di affermazione e consolidamento di un sistema di sicurezza integrata e partecipata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2019 alle 00:00 sul giornale del 15 giugno 2019 - 479 letture

In questo articolo si parla di prefettura, pesaro, prefettura di pesaro, Prefettura di Pesaro Urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8Dd





logoEV
logoEV