Basket sordi: Pesaro si conferma campione d’Italia

Basket sordi:  Pesaro si conferma campione d’Italia 3' di lettura 25/05/2019 - La città di Latina è stata scenario nelle giornate di venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 maggio del campionato Italiano di basket riservato ai giocatori non udenti, una categoria che non gode dei clamori e delle luci del basket così detto maggiore, ma che ha fornito una qualità e una intensità di gioco sempre più crescente e spunti per il futuro che meriterebbero sicuramente maggior attenzione da parte dei media.

Quattro le squadre coinvolte nella competizione con i padroni di casa del Latina a fronteggiare i super favoriti della vigilia, i Royal Lions Fabriano, I forti ragazzi della GS ENS Varese e i campioni in carica della ASD Sordi Pesaro con il titolo vinto lo scorso anno proprio tra le mura domestiche. Tra scontri incrociati ( la formula del campionato prevede il girone all’italiana con scontri diretti e classifica avulsa ) e grandi emozioni abbiamo assistito a partite estremamente equilibrate dove solo la cenerentola Latina non si è dimostrata in grado di tenere il passo con le altre tre contendenti, ben più esperte e quotate.

Dopo le tre giornate di gare Pesaro si conferma nuovamente campione d’Italia con un ruolino di marcia non proprio impeccabile ma in grado di tirar fuori alla distanza tutta la grinta e l’esperienza che hanno permesso ai ragazzi di coach Lorenzo Bandini e del capitano Pozzoli di imporsi su tutti. Infatti, dopo la prima sconfitta contro Varese per 75 a 78 ( gara che ha visto i nostri ragazzi primeggiare per tre dei quattro quarti ) subito il riscatto con un netto 55 a 72 contro i padroni di casa del Latina.

Ma il capolavoro si consuma domenica mattina alle 11.00……i pesaresi, con una prova veramente magistrale, preparata nei minimi dettagli ed eseguita ancora meglio, piegano i super favoriti della vigilia annichilendo letteralmente i ragazzi di Fabriano con un quarto quarto da romanzo di antologia; dopo aver dominato le prime due frazioni di gioco ( sempre sopra nel punteggio ) tutto sembra compromesso nella terza causa un fisiologico calo di gioco. Ma quello che non ti aspetti puntualmente si verifica: con un’ultima frazione senza sbavature, Pesaro domina in lungo e in largo sia in difesa sia in attacco bloccando il gioco di Fabriano ( affidato praticamente oramai al solo Lukic ) ed esprimendo nelle soluzioni di attacco grande intensità e precisione da parte di tutti per un risultato finale che lascia poco spazio alle interpretazioni: 99 a 84.

Oltre al titolo, Pesaro porta a casa anche il trofeo per l’MVP, assegnato indiscutibilmente al capitano Peter Pozzoli, inossidabile e infaticabile leone del parquet. I prossimi impegni di categoria vedranno la disputa della Super Coppa nazionale tra Pesaro e Varese in settembre ( molto probabilmente proprio a Pesaro ) ma soprattutto la disputa dell’Eurocup a Mosca in Novembre.

La società bianco rossa si sta attivando per partecipare a questa manifestazione prestigiosa dove nelle ultime due edizioni ha collezionato un nono posto ( Lodz in Polonia ) e un quinto posto ( a Verona lo scorso anno )…..chissà, forse a Mosca, con i dovuti supporti, potrebbe essere la volta buona per una medaglia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2019 alle 10:38 sul giornale del 26 maggio 2019 - 2173 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, basket femminile, basket femminile pesaro, ASD Sordi, sordi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a7T2





logoEV
logoEV