Pallanuoto Pesarese: la prima squadra torna a vincere, sconfitti gli U20

Pallanuoto Pesarese 3' di lettura 23/05/2019 - Finalmente i guerrieri pesaresi tornano a vincere dopo tante e troppe sconfitte, davanti al pubblico di casa, che ha assistito ad una bellissima partita contro il Fermo Pallanuoto.

L’incontro si è giocato venerdì 17 maggio nella vasca del parco della pace di Pesaro all’aperto, con tantissimi spettatori accorsi per tifare la squadra di casa che in questa seconda fase di campionato è risultata troppo poco incisiva forse per la rosa di giocatori fin troppo giovane ed inesperta. Proprio questi giovani venerdì in vasca hanno dimostrato di iniziare ad essere pronti al livello di gioco del campionato di serie C ed in alcuni casi sono riusciti a trascinare e ad alzare il ritmo di gioco della partita.

“Siamo partiti contratti soprattutto nel primo quarto- spiega il capitano Andrea Sartini- dove non ci siamo aiutati nella fase difensiva. Dal secondo quarto abbiamo cominciato a giocare nel modo in cui avevamo preparato l’incontro ed è andata meglio. A prescindere dal gioco che alla fine è stato anche bello, la cosa importante erano i tre punti della vittoria che ci servono per alzare il morale della squadra. Ringrazio tutte le persone che erano nelle tribune per farci sentire il calore della città.” Incontro terminato sul punteggio di 14-11.

Domenica 19 e lunedì 20, nell’impianto del passetto di Ancona si sono disputati i quarti di finale nazionale per la categoria Under 20. La formazione Pesarese guidata da Daniele Sammaritani si è scontrata con il Lodi Pallanuoto, Parma e Zeronove Roma. Si torna a casa con tre sconfitte sulle spalle, ma coscienti che di più non si poteva fare.

“L’esperienza dei quarti di finale nazionale è stata una esperienza molto bella che qualsiasi pallanuotista vorrebbe poter fare -spiega l’atleta Ercolessi Marco-. È un obbiettivo che io e il resto della squadra c’eravamo prefissati ad inizio campionato, ed esserci riusciti ha rafforzato ancor di più il gruppo. Abbiamo affrontato formazioni di altissimo livello come lo Zeronove Roma, il Parma e il Lodi. Non siamo riusciti a passare alla fase successiva ossia alle semifinali e nemmeno a portare a casa una vittoria, ma abbiamo dimostrato che noi li ci potevamo stare è che quel posto ce lo siamo meritato. I ritmi di gioco sono stati veramente molto alti, ma noi siamo stati in grado di mantenerli facendo la nostra bella figura in quanto noi come Pallanuoto Pesarese ci siamo presentati con giocatori del 2002 2004 2005 mentre le altre squadre avevano in rosa giocatori al limite d’età, 99 e 2000 e nonostante ciò, con Lodi e Parma abbiamo condotto le partite fino alla metà inoltrata degli incontri con il punteggio a nostro favore, per poi cedere negli ultimi tempi senza riuscire a riprendere il controllo della partita. Comunque sia andata, è stata una esperienza fantastica da mettere nel cassetto e tutto questo è anche merito del nostro allenatore Daniele Sammaritani, che è una persona veramente speciale che ha creduto in questa cosa assieme a noi fin dall’inizio .”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2019 alle 00:54 sul giornale del 24 maggio 2019 - 739 letture

In questo articolo si parla di pallanuoto, sport, pesaro, sport pesaro, U.S.D Pallanuoto Pesarese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7Ph