Sospensione del canone nei mercati periferici di Pesaro, la soddisfazione di Confesercenti

mercato frutta 1' di lettura 20/05/2019 - Grande soddisfazione da parte di Confesercenti Pesaro per la sospensione del “canone ricognitorio” nei mercati periferici della città:

“L’Amministrazione Comunale –spiega Alessandro Ligurgo responsabile Confesercenti Pesaro- ha sospeso il pagamento del “canone ricognitorio” richiesto agli operatori ambulanti che operano nei mercati di quartiere di Pesaro, ad esclusione ovviamente del San Decenzio: una richiesta avanzata da tempo da Anva Confesercenti e per la quale ci siamo battuti a lungo. Il nostro obiettivo è la soppressione definitiva del canone, ma l’aver ottenuto una sospensione è già un primo risultato per la categoria ed un segnale importante di buona volontà da parte del Comune di Pesaro, che auspichiamo si possa tradurre a breve nell’eliminazione della tassa”.

“La nostra richiesta –continua Ligurgo- è stata determinata in primo luogo dal fatto che la tassazione imposta per i mercati periferici è troppo alta in relazione all’effettivo volume di affari prodotto in tali mercati, che sono piccoli ed hanno quindi un numero di frequentatori non elevato. In secondo luogo, va riconosciuto il fatto che i mercati periferici svolgono anche una funzione sociale e di servizio nei quartieri, ad esempio per le persone anziane, che possono acquistare direttamente sotto casa merci di qualità e di varia tipologia”.

“Ringraziamo quindi –conclude Ligurgo- l’Amministrazione Comunale, il sindaco Ricci e gli assessori competenti Bartolucci e Delle Noci, per aver dimostrato ancora una volta spirito di collaborazione e condivisione degli obiettivi con la nostra associazione”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2019 alle 00:30 sul giornale del 21 maggio 2019 - 1394 letture

In questo articolo si parla di attualità, confesercenti Pesaro-Urbino, mercato frutta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7G4