Il pesarese Dolcini e il romano Benelli uniti dalla passione per il cinema

l pesarese Dolcini e il romano Benelli uniti dalla passione per il cinema 1' di lettura 16/05/2019 - Una frequentazione casuale iniziata nel negozio Dolcini Dressing, poi la scoperta di diverse affinità e, soprattutto, una passione in comune: il cinema. Questo l'incipit che ha trasformato una frequentazione casuale in un legame di amicizia affettuosa tra Giuliano Benelli, un romano dai modi garbati e signorili innamorato di Pesaro, e Luciano Dolcini.

Il cinema appunto, quello amatoriale e di cinefilo appassionato di Luciano e quello "vero" dei grandi nomi come Fellini frequentato da Giuliano Benelli come cineasta e soprattutto come consulente e "braccio armato" di Angelo Rizzoli negli anni d'oro del cinema italiano.

A suggellare l'amicizia uno scambio di doni: a Giuliano Benelli il dvd del corto "Poi Qualcuno" realizzato da Dolcini e definito da Tonino Guerra "uno degli dei più sentiti e poetici omaggi al cinema di Federico Fellini", a Luciano una copia della cartella dedicata al film "La Dolce Vita", una pregiata incisione realizzata in pochi esemplari dalla Cineriz nel maggio del 1960 in occasione della Palma d'Oro al Festival di Cannes.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2019 alle 00:58 sul giornale del 17 maggio 2019 - 1134 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, luciano dolcini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7xP





logoEV