Ricci a cena con le ragazze della comunità ‘L’Imprevisto’: "Un pezzo di cuore di Pesaro"

Ricci a cena 1' di lettura 07/05/2019 - Per una sera «la cena in famiglia» di Matteo Ricci si allarga alle ragazze e agli operatori della comunità terapeutica femminile ‘Tingolo per tutti’. Una delle strutture de 'L’Imprevisto', cooperativa sociale per l’accoglienza, la cura e il reinserimento di giovani devianti e tossicodipendenti.

Che opera dal 1996, nel segno di don Gaudiano. Spiega il fondatore Silvio Cattarina, al tavolo con Emanuela Scavolini: «Il problema non è non avere problemi. Il punto è avere persone e luoghi con cui affrontarli. Oggi, sempre di più, si diffonde l’idea che non sia possibile aiutarsi. Qualche pensatore parla di 'nuovo paganesimo': ma il bene è sempre più grande di qualsiasi male. E il bene più grande è pensare al destino della persona. Il massimo della vittoria è sentirsi amati, anche nelle difficoltà».

Poi le testimonianze di Eleonora, Alice, Ilaria, Carmen. Storie personali che toccano l'anima. Ricci ascolta e commenta: «Una lezione per tutti noi: presi dalla frenesia quotidiana, diamo per scontate tante cose importanti. Hanno dimostrato che le persone forti sono quelle che quando cadono riescono a rialzarsi. 'L’Imprevisto' è un pezzo di cuore di Pesaro e ne siamo orgogliosi. Dà tanto e restituisce la grande speranza di vivere un futuro migliore. Un valore enorme per la città».


   

da Matteo Ricci
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2019 alle 00:33 sul giornale del 08 maggio 2019 - 3565 letture

In questo articolo si parla di attualità, matteo ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/a7cx





logoEV
logoEV


.