C5 playoff scudetto: Italservice Pesaro inarrestabile, batte ed elimina la Came Dosson

3' di lettura 04/05/2019 - In quel del “PalaDosson”, è andato in scena il secondo round dei playoff scudetto di Serie A Calcio a 5 tra Came Dosson e Italservice Pesaro.

All’andata, in terra pesarese, i ragazzi di Fulvio Colini si imposero per 4-2 grazie alle prestazioni super del solito Borruto e di Marcelinho. Ai biancorossi, bastava anche un ”semplice pareggio” per accedere al turno successivo e porre fine al campionato della squadra di casa. L’incontro è apparso molto complicato – per i pesaresi – sin dalle prime battute. Infatti, dopo circa 1′ di gara, la Came Dosson passa in vantaggio grazie alla giocata di De Matos che deposita la palla in fondo al sacco è sblocca il match. I direttori di gara, faticano a mantenere il controllo del match che, sin dai primi minuti, è apparso molto maschio. Solo nella prima frazione, sono stati estratti ben cinque cartellini gialli e un rosso. Quest’ultimo a Vieira che già ammonito, dopo aver effettuato un brutto intervento ai danni di un calciatore avversario, viene espulso. Per il numero di falli commessi dalla Came Dosson, la squadra ospite, ha l’occasione di pareggiare il parziale con il tiro libero di Marcelinho. Il numero 19 pesarese, sarà il protagonista del finale di primo tempo: infatti, prima fallisce il tiro libero – respinge di piede Pietrangelo – e poi qualche instante più tardi mette a segno la rete del pareggio. Sul risultato di 1-1 e con tante scintille tra le due compagini in questione, finisce il primo tempo tra Came Dosson e Italservice Pesaro.

Nella ripresa, i biancorossi ingranano la marcia giusta, mettono la freccia e segnano la rete del sorpasso con Tonidandel: il numero 5, con un destro chirurgico – dal limite dell’area di rigore – infila la sfera di gioco alle spalle del portiere avversario. Al 26′ è 1-2 per i pesaresi. Nel finale accade di tutto, altra espulsione in casa Came Dosson, questa volta il protagonista in negativo e Bertoni che, forse, si fa scappare qualche parola di troppo nei confronti del direttore di gara. L’Italservice Pesaro, approfitta dell’uomo in più e con Borruto mette a segno la rete della sicurezza. 3-1 e partita in ghiaccio. Non è tutto, infatti in ordine vanno a segno anche Maurito Canal che sfrutta il portiere di movimento per la squadra ospite e poi Marcelinho realizza il tiro libero. Match che non ha più nulla da dire, cala il sipario e l’Italservice Pesaro può festeggiare il passaggio del turno: battuta 1-5 la Came Dosson che chiude così la sua stagione. I ragazzi di Colini prima soffrono e poi dilagano nella ripresa.

CAME DOSSON-ITALSERVICE PESARO 1-5 (1-1 p.t.)

CAME DOSSON: Pietrangelo, Igor, Schiochet, De Matos, Vieira, Ronzani, Morassi, Belsito, Fusari, Giuliato, Bellomo, Bertoni, Grippi, Rosso. All. Rocha

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Caputo, Salas, Canal, Borruto, Guennounna, Del Grosso, Tonidandel, Fortini, Honorio, Zalli, Mateus, Borea, Marcelinho. All. Colini

MARCATORI: 1’47” p.t. De Matos (C), 16’27” Marcelinho (I), 6’22” s.t. Tonidandel (I), 16′ Borruto (I) 17’47” Canal (I), 18’28” t.l. Marcelinho (I)

AMMONITI: Vieira (C), Pietrangelo (C), Igor (C), Fortini (I), De Matos (C), Grippi (C), Mateus (I), Rosso (C)

ESPULSI: 16’03” p.t. Vieira (C) per somma di ammonizioni, 15’36” s.t. Bertoni (C) per rosso diretto

ARBITRI: Dario Di Nicola (Pescara), Salvatore Minichini (Ercolano), Simone Tassinato (Padova)

CRONO: Marco Mezzarobba (Padova)






Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2019 alle 22:41 sul giornale del 05 maggio 2019 - 788 letture

In questo articolo si parla di sport, pesaro, vivere pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a67x





logoEV
logoEV