OrientaMarche a Pesaro: i giovani prima risorsa dell'innovazione e del fare impresa

OrientaMarche a Pesaro 2' di lettura 05/04/2019 - Si può parlare di innovazione e del fare impresa, solo a patto di non dimenticare che la risorsa più importante di tali processi è e deve restare la persona.

Questo il messaggio lanciato dal presidente della Regione Marche questa mattina all’Auditorium di Palazzo Montani Antaldi della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro nel corso del secondo dei sette appuntamenti di OrientaMarche - Incontri tematici con i ragazzi delle quarte e delle quinte degli Istituti superiori organizzati dalla Regione Marche e distribuiti su tutto il territorio regionale.

Un’occasione, ha sottolineato ancora il presidente, per mostrare agli studenti le tante opportunità che attraverso i fondi europei e regionali è possibile avere in termini di risorse e formazione per portare avanti e realizzare i propri sogni: sia che si tratti di aprire una piccola impresa con un contributo a fondo perduto, sia di riscoprire un mestiere antico o diventare universitari e ricercatore. La Regione infatti, mette a disposizione risorse per accompagnare e sostenere le persone che non devono essere lasciate sole nel trovare il proprio cammino della vita o nell’ orientarsi negli studi, ma hanno diritto ai supporti necessari per entrare nel mondo del lavoro.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’intervento dell’assessore all’Istruzione, Formazione, e Lavoro che ha illustrato l'offerta formativa marchigiana dall'apprendistato duale all'alta formazione ai dottorati industriali ed ha esortato gli studenti pesaresi ad ascoltare i messaggi di intraprendenza, di iniziativa e di coraggio che si sono susseguiti, fondamentali soprattutto per le scelte future che dovranno affrontare.

Dopo il primo incontro a Loreto lo scorso 22 marzo su bullismo e dispersione scolastica, questa volta, nel corso degli interventi si è parlato del ruolo della persona e della sua capacità di fare networking per favorire l’innovazione e imprenditorialità.

Gli studenti hanno potuto assistere ed interagire con una serie di testimonianze sull’innovazione e sul networking, così come sul fare impresa, attraverso i racconti e le esperienze di start up e spin off di eccellenza, di coworking e innovation managers del territorio regionale e l’intervento del Prof. Tonino Pencarelli, Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese all’Università “Carlo Bo” di Urbino, che ha parlato del valore economico delle nuove imprese per il territorio e di come scegliere quando avviare un’attività.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2019 alle 19:32 sul giornale del 06 aprile 2019 - 973 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/a6b2





logoEV
logoEV


.