Niente sponsor per i calciatori ipovedenti, FdI: una macchia indelebile per lo sport pesarese

calcio a 5 generico 22/03/2019 - “Il coordinamento di Fratelli d’Italia Pesaro, con profonda tristezza, manifesta a gran voce il proprio sdegno e la propria indignazione per il comportamento tenuto dall’amministratore comunale interpellato a fronte della richiesta del Presidente provinciale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Maria Mencarini di un aiuto nella ricerca di sponsor per raggiungere la cifra irrisoria di € 4.000,00 che permetterebbero alla squadra calcistica dei ragazzi ipovedenti di partecipare alla finale Nazionale del campionato di calcio a 5 che si disputerà a Cagliari il prossimo Maggio. La squadra dopo aver conquistato lo scudetto nel 2017, ha la possibilità di vincerlo ancora.

Infatti l’Adriatica Uici – 23 calciatori tra i 16 e i 23 anni, di Pesaro, Fano e l’entroterra con indosso la maglietta dell’Unione italiana ciechi ed ipovedenti – sono primi in classifica e anche dovessero perdere il 14 aprile al Palapizza l’ultima partita in casa, comunque andrebbero di diritto a disputare la finale del Campionato di calcio a 5 Federazione italiana sport paralimpici ipovedenti e ciechi, fissata a Cagliari per l’11 e il 12 maggio.

La risposta dell’amministratore: ”NON POSSIAMO ASSICURARE NULLA PERCHÉ IN QUESTO MOMENTO GLI SPONSOR SERVONO PER LA CAMPAGNA ELETTORALE” lascia davvero interdetti e senza parole.

Il coordinamento pesarese di Fdi è vicino ai ragazzi ipovedenti ed alle loro famiglie e si IMPEGNERÀ AD INTERCETTARE SPONSOR per permettere loro di giocare questa meritatissima partita che fa onore alla città “.


da Coordinamento Fratelli d’Italia Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2019 alle 06:19 sul giornale del 23 marzo 2019 - 2289 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, calcio a 5, Fratelli d’Italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5DH





logoEV