Asd Futura: crescere giovani pentathleti? Ecco il nostro orgoglio

2' di lettura 22/03/2019 - La qualità nel Pentathlon Moderno per Asd Futura PM: con il tecnico di 3 livello Ex pentathleta nazionale delle fiamme Azzurre Michele Ravagli, il nostro Maestro di scherma Evelina Langella, l’equitazione il Maestro Vichi Fernando, tecnico Bugattelli e Fabbri ecc.

Asd futura da anni prepara più di 10 atleti alle 5 discipline. Ad oggi l’associazione vanta atleti di livello, atleti che gareggiano in campo italiano sulle 4 discipline. Joy Bugattelli classe 2000, è passato da soli 3 mesi nella categoria a 5 discipline junior, per cui non sarà presente alla gara che si svolgerà a Roma il prossimo 23/03/2019 solo perché stiamo preparando il provino di equitazione obbligatorio per poter disputare 5 discipline. Essendo giovanissimo reputiamo opportuno sia preparato onde evitare cadute e rotture, come purtroppo è successo ad altri atleti, rotture che potrebbero compromettere l’attività agonistica futura.

Vorrei ricordare che una società di pentathlon è composta da tanti atleti giovani che fanno le 5 o 4 o almeno 3 discipline in campo nazionale e non solo regionale, per cui auguro un grande in bocca al lupo a Secchi Raffaele essendo stato un Atleta Futura. Infatti la sua carriera è iniziata con noi, anzi grazie alla nostra esperienza e al buon cuore di un finanziamento della società e di un nostro socio, che ha finanziato in toto la formazione, per questo ha potuto avvicinarsi e conoscere questo meraviglioso sport, che nonostante gli sforzi delle società rimane uno sport abbastanza costoso. Questo atleta senior per sua scelta, come per fortuna non capita spesso, ha deciso di gareggiare con la maglia della società da lui creata e che allena nel triathlon, poiché per il pentathlon bisogna essere in possesso di specifici titoli.

Ci auguriamo che torni a Pesaro con una bellissima medaglia al collo, che sia un esempio di sportività e speriamo di umiltà, quella che dovrebbe avere ogni sportivo che si rispetta, soprattutto per dare l’esempio a tutti i giovani atleti che credono in sogno chiamato Sport. Con una sua medaglia sicuramente vinceremo anche noi insieme a lui. Il bello dello sport è proprio l’umiltà di ricordare sempre da dove si è partiti, al di fuori di dove si vuole arrivare e per quali obbiettivi ci spingono e dalla bandiera che porti addosso, questo ai nostri atleti lo cerchiamo di far apprendere fin da piccoli.

Lo sport è umiltà, coerenza, lealtà, rispetto per tutti e verso tutti e la verità è sempre d’obbligo. Si deve vergognare chi non conosce la Carta bianca dello sport. Un grande in bocca al lupo a tutti gli atleti marchigiani che presto affronteranno gare importanti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2019 alle 07:22 sul giornale del 23 marzo 2019 - 1982 letture

In questo articolo si parla di pesaro, Asd futura PM

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5CK