Export Pesaro Urbino: 2,6 miliardi e + 5,5% nel 2018, al top nelle Marche

Export 1' di lettura 19/03/2019 - Il presidente Sabatini: “Meccanica, leader nel mondo, trascina i fatturati”.

“Il distretto pesarese della meccanica si conferma il volano non solo dell’economia della provincia ma di tutte le Marche”. Lo ha detto il presidente della Camera di commercio regionale, Gino Sabatini, commentando il dato dell’export 2018 elaborato da Aspin 2000: 2,6 miliardi di euro, con un incremento del 5,5% rispetto all’anno precedente, che più di 138 milioni. Si tratta della miglior performance tra le province marchigiane. “A sostenere questo ritmo di crescita, che mette Pesaro Urbino in linea con il trend nazionale – ha aggiunto Sabatini – è soprattutto l’ampio aggregato delle industrie meccaniche: certamente i macchinari, che possono contare su imprese leader a livello mondiale, ma anche la metallurgia e le lavorazioni meccaniche di precisione”.

La specificità di Pesaro Urbino è legata a una tradizione metalmeccanica estremamente importante – ha sottolineato il vicepresidente dell’ente camerale, Salvatore Giordano -, con un comparto nel settore delle macchine utensili di diverse tipologie che ha potuto beneficiare di una politica che ha incentivato gli investimenti. Tuttavia, bisogna osservare che aver rivisto al ribasso il sostegno agli investimenti può creare delle difficoltà al settore”.


da Camera di Commercio delle Marche
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2019 alle 13:25 sul giornale del 20 marzo 2019 - 1171 letture

In questo articolo si parla di economia, pesaro e urbino, export, camera di commercio delle marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5uD





logoEV