Amnesty International: venerdì 25 gennaio fiaccolata per Giulio Regeni

Giulio Regeni 23/01/2019 - Il 25 gennaio 2016 il nome di Giulio Regeni si aggiungeva a quelli dei tanti egiziani vittime di sparizione forzata in Egitto. Pochi giorni dopo, il 3 febbraio, il nome del ricercatore italiano si aggiungeva a quelli dei tanti egiziani e delle tante egiziane assassinati con la tortura.

Sono trascorsi quasi tre anni da quel 25 gennaio e ancora le autorità egiziane si ostinano a non rivelare i nomi di chi ha ordinato, di chi ha eseguito, di chi ha coperto e ancora copre il sequestro, la tortura e l’omicidio di Giulio.

Rimbombano nella testa le parole di Paola Deffendi, la madre di Giulio, che ci raccontano “di tutto il male del mondo che ho visto sul corpo di Giulio […] un corpo riconosciuto solo dalla punta del naso”. Queste parole hanno dato il via ad una campagna nazionale per la ricerca della verità come mai finora. La forza dei coniugi Regeni, la tenacia dell’avvocata Alessandra Ballerini e l’intensa, quanto incredibile, storia di Giulio hanno risvegliato la coscienza di un intero paese. Centinaia di edifici, scuole, piazze in Italia si sono ricoperti dello striscione “Verità per Giulio Regeni” portando il giallo-Giulio in tutte le città italiane.

Di fronte al susseguirsi di questi terribili episodi di intimidazione e depistaggio, siamo qui ad organizzare il terzo triste anniversario della scomparsa di Giulio, ma allo stesso tempo siamo in attesa dei famosi “passi in avanti” millantati dal governo italiano in diverse occasioni. Per ora l’unica cosa che vediamo è la promozione del turismo in Egitto, il nostro paese amico, e l’intensificarsi di scambi commerciali e diplomatici.

Il 25 gennaio 2019 alle 19:41, ora dell’ultimo contatto con Giulio, saremo di nuovo in oltre 100 piazze d’Italia con una candela in mano, a ricordare al governo italiano e al governo egiziano che noi non ci arrenderemo, che andremo avanti a raccontare e a ricordare la storia di Giulio fino a quando non sapremo tutta la verità.

A Pesaro ci incontriamo alle 19.15 in Piazzetta della Creatività (di fronte all'Istituto Mengaroni), procederemo poi lungo Corso XI Settembre per terminare in Piazza del Popolo, sotto lo striscione che anche a Pesaro chiede #veritàperGiulioRegeni.

Iniziativa patrocinata dal Comune di Pesaro in caso di maltempo, l'appuntamento è direttamente sotto il Palazzo Comunale.

Info: gr275@amnesty.it tel 329 0164650


da Amnesty International
gruppo di Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2019 alle 08:14 sul giornale del 24 gennaio 2019 - 2713 letture

In questo articolo si parla di attualità, amnesty international, pesaro, giulio regeni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3w9