Nuovo parcheggio da 91 posti auto in Baia Flaminia

Baia Flaminia 22/01/2019 - Passa all’unanimità in Consiglio comunale l’integrazione al regolamento “per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e per l’attribuzione di vantaggi economici”.

In sostanza permetterà ai cittadini che lo scorso 16 luglio hanno subìto danni dalla grandinata, di ricevere dei risarcimenti. 200mila euro i fondi che il Comune mette a disposizione per l’occasione.

La delibera era stata presentata dall’assessore Luca Bartolucci, che tra l’altro ha spiegato: “Non ci è stata data ancora risposta ufficiale, ma ufficiosamente sappiamo che tra i criteri per i quali uno stato di emergenza o di calamità vengono dichiarati, c’è ad esempio quello che deve essere coinvolto almeno i 2/3 del territorio comunale. E questo nel nostro caso non è successo. Da ciò è scaturita una riflessione come Amministrazione comunale, di poter essere vicini a coloro che hanno subito questi danni. Si è pensato di poter intervenire restituendo parte dei tributi comunali”. Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri Alessandro Bettini (Fi), Dario Andreolli (Ncd) e Gerardo Coraducci (Pd) e il sindaco Matteo Ricci.

Bocciata invece dalla maggioranza la mozione presentata dal Movimento 5 Stelle (Alessandrini, Remedi, Pazzaglia, D’Emidio, Frenquellucci) riguardante i nuovi parcheggi a Baia Flaminia, che chiedeva il rinvio e la sospensione del progetto per la salvaguardia ambientale del quartiere. La mozione è stata presentata da Federico Alessandrini, cui è seguito l’intervento del sindaco.

“Baia Flaminia – ha esordito Ricci – è una zona di Pesaro che negli ultimi anni ha avuto un forte sviluppo, in particolare nel periodo estivo è un’area molto attrattiva per la città, per i giovani, per il divertimento, per il turismo. Inoltre vi si è sviluppato anche il primo polo del food della città, accogliendo locali di tante tipologie gastronomiche. C’è tanta gente quindi che frequenta la Baia e dunque il tema della mobilità è diventato rilevante”.

Il parcheggio - da 91 posti - verrà realizzato al posto del campo da calcetto, nell’area tra viale Belgrado, Lungofoglia e la piscina. “La proposta – ha proseguito il sindaco - è quella di realizzare il parcheggio nel campo del calcetto, non al posto del verde, ma in una zona molto più sicura e dal punto di vista della mobilità più funzionale per tutto l’anno, non solo per l’estate. Diventerà un parcheggio che sarà utilizzato sia da chi va nei ristoranti, sia da chi va al mare”.

Tre le politiche da attuare: rafforzare le navette, realizzare il parcheggio al posto del campo da calcetto, e in prospettiva, creare il ponte ciclo pedonale che colleghi la Baia al porto: “Questa è l’idea sulla quale lavorare per migliorare la sosta e la mobilità di Baia Flaminia”, ha concluso il sindaco. Nel dibattito sono interventi Alessandrini (M5S), Giacchi (Fi), D’Emidio (M5S), Pagnini (Pd), Barbanti (Pd) e Dallasta (Lega).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2019 alle 14:26 sul giornale del 23 gennaio 2019 - 4931 letture

In questo articolo si parla di pesaro, Comune di Pesaro, baia flaminia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3v0





logoEV