Un aggiornamento da "Casa Lions Tabanelli", sempre più utile e necessaria

Da sinistra: Emilio Pietrelli, Vincenzo Paccapelo, Paola Ricciotti, Marco D'Angeli, Alberto Paccapelo. 18/10/2018 - I Lions Club cittadini Host e Della Rovere si sono dati appuntamento a "Casa Lions Tabanelli" che, come noto, ospita persone senza fissa dimora e senza lavoro, sia nel periodo invernale, sia, per il secondo anno, pure in quello estivo, per essere adeguatamente informati sull'attuale andamento di tale attività, la quale, via, via, che trascorre il tempo, si rivela sempre più utile e necessaria.

Presenti le autorità lionistiche, Gianfranco Buscarini past governatore, Vincenzo Paccapelo presidente di Zona A della III Circoscrizione, Giorgio Ricci referente distrettuale di "Casa Lions Tabanelli", civili, Emilio Pietrelli direttore della Fondazione Caritas, Sara Mengucci assessore alla Solidarietà del Comune, i presidenti dei due rispettivi Sodalizi Marco D'Angeli ed Alberto Paccapelo, insieme ad alcuni soci e consorti. Paola Ricciotti presidente dell’Associazione Onlus "I bambini di Simone", la quale cura con savoir-faire e passione la gestione di questa struttura, ha dettagliatamente esposto i validi risultati che si stanno raggiungendo.

È stato precisato che questa "vostra Casa" sta diventando la "nostra" perché la stiamo vivendo intensamente con tutte le emozioni e le fatiche del caso. La cuoca Anita, l'operatrice dell’edificio, di cui ne supervisiona la tenuta e segue il comportamento degli ospiti, ha avuto un incidente domestico, ora superato. È stato assunto un sostituto, solo per breve tempo ed i volontari vanno elogiati in toto perché per supplire si sono dati da fare a più non posso. Qualche difficoltà iniziale si è incontrata anche se gli ospiti, per nostra volontà, sono entrati gradualmente. Alcuni di loro erano, peraltro, in precarie condizioni fisiche, quindi, è stato necessario un consistente appoggio da parte di tutti gli altri ospiti. Sono stati individuati per ciascuno le visite necessarie e le cure pertinenti.

Un ringraziamento particolare va a tutti i medici ed al personale infermieristico dell'ambulatorio di Caritas - "una vera mano santa" - che si sono prodigati al massimo, venendo qui più volte, per effettuare le opportune prestazioni sanitarie. Inevitabile una qual non omogeneità fra gli ospiti che, poi, si è dimostrata essere, per lo più, un valore. Pure le diversità culturali, religiose, le abitudini di vita dei soggetti che sono emerse, hanno dimostrato di essere un'opportunità piuttosto che un fattore negativo. Si è verificata, in definitiva, una crescita personale tanto degli ospiti, quanto dei volontari. S’imparano novità sui nostri amici musulmani, sulle caratteristiche africane ed afghanistane.

L'obiettivo preminente è stato naturalmente, pensando al loro futuro, la scrupolosa ricerca del lavoro per le persone che erano in grado, sia per lo stato di salute, sia per gli anni di età, d’impegnarsi in qualche attività. Ci si è avvalsi degli ausili digitali, delle proposte degli organismi pubblici (annunci, bandi), dei passa parola. Come inevitabile, vi è stato pure qualche insuccesso, ma sono stati segnalate varie situazioni che hanno avuto un buon fine, assunzioni, sia in ditte pesaresi, sia altrove, uno si è sistemato nel Lazio. Un paio fruiranno di due borse di lavoro rese disponibili da Caritas. Si sono, poi, susseguiti i vari interventi di alcuni ospiti, uomini e donne che hanno rievocato le loro storie e manifestato i propri sentimenti. In sostanza, si sono trovati bene, in un clima familiare, hanno acquisito serenità e per loro Paola è una mamma.

La Ricciotti ha concluso, rilevando che si procede con determinazione, forse, si poteva fare di più e meglio, ma, senz'altro, ce l'hanno messa tutta. Pure i Lions sono orgogliosi di questo service che li sprona a proseguire nei loro concreti programmi a favore dei diseredati.

Foto, da sinistra: Emilio Pietrelli, Vincenzo Paccapelo, Paola Ricciotti, Marco D'Angeli, Alberto Paccapelo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2018 alle 20:51 sul giornale del 19 ottobre 2018 - 1437 letture

In questo articolo si parla di attualità, lions club, pesaro, lions club pesaro, Casa Tabanelli Pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZxP