Villa San Martino sostenibile grazie all’Unione Europea

Villa San Martino sostenibile grazie all’Unione Europea 1' di lettura 24/07/2018 - Giovedì 26 luglio, alle ore 18, al Centro Sociale Anziani “L’Asilo G. Macchniz”, via Leoncavallo, a Villa San Martino, si terrà l'incontro “Villa San Martino Insieme. Immaginiamo un quartiere più bello e amico dell'ambiente”.

L'architetto del Servizio Nuove Opere e Viabilità del Comune di Pesaro, Margherita Finamore esporrà il progetto che ha ottenuto un finanziamento di 50 mila euro da parte dell'Unione Europea. Vede coinvolti i cittadini come parte attiva ed è un “primo passo”, così chiamato dalla Commissione Europea, che potrebbe poi consentire di ottenere ulteriori finanziamenti, se ci sarà una collaborazione positiva. E’ appunto un esperimento che parte dal quartiere di Villa San Martino, nato negli anni '60 per iniziativa dell'ex-IACP ora Erap Marche. Obiettivo è l'efficientamento energetico degli edifici della zona e il miglioramento della qualità degli spazi pubblici.

Soprattutto l’intenzione è quella di sensibilizzare, informare, guidare i cittadini verso scelte che rendano il proprio quartiere veramente sostenibile, con minori emissioni di CO2, minore utilizzo di energia fossile nonché l'utilizzo di pannelli fotovoltaici. Il traguardo futuro è quello di essere in linea con l'Europa: diventare, dunque, una città resiliente.

E' un' iniziativa promossa dal Servizio Nuove Opere e Viabilità del Comune di Pesaro, ERAP Marche, la Commissione Europea, Climate-KIC, l'agenzia europea che ha finanziato l'idea e, infine, dall'Agenzia per l'Energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena, e dall’ENEA








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2018 alle 15:16 sul giornale del 25 luglio 2018 - 2032 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, unione europea, villa san martino, sostenibile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aWVb





logoEV
logoEV


.