Ritorna Assedio al Castello a Gradara il 21 e 22 luglio 2018

Assedio al Castello a Gradara 17/07/2018 - Il 21 e 22 luglio a Gradara ritorna Assedio al castello, l’attesissima rievocazione storica medievale che con cadenza biennale infiamma l’estate della riviera, attirando con la sua fama nutrite schiere di visitatori.

Questa nona edizione – organizzata dal Comune di Gradara e da Gradara Innova con il sostegno di BCC Gradara e HSD Mechatronics– si annuncia peraltro assai più ricca e imponente delle precedenti.

“Assedio al Castello – afferma con orgoglio il Sindaco Filippo Gasperi costituisce un evento unico in Italia, con caratteristiche completamente diverse sia dai numerosi ‘incendi’ e spettacoli pirotecnici che hanno come cornice rocche e borghi d'Italia, sia dalle tradizionali rievocazioni storiche. Un progetto originale perché unisce l'aspetto storico-culturale - ricostruito con estrema cura filologica - con una massima spettacolarizzazione, che si avvale di nuove tecnologie nel campo delle manifestazioni pirotecniche non convenzionali coniugate alla tipologia del ‘cinespettacolo’”.

Assedio al Castello rievoca l’episodio storicamente attestato dell'assedio condotto da Francesco Sforza e da Federico da Montefeltro nel 1446. In questa occasione, le truppe di Sigismondo Malatesta, asserragliate nel castello, opposero una strenua resistenza costringendo lo Sforza e il Duca d’Urbino a ritirarsi dopo 43 giorni e 43 notti di combattimento. Un esempio di coraggio e di eroismo che ha consacrato Gradara alla Storia come fortezza inespugnabile.

“In questa edizione 2018 – prosegue Gasperi - lo spettacolo sarà ancora più maestoso, grazie alla presenza di una ventina di eccellenti compagnie di rievocazione che schiereranno cavalli, artiglierie e macchine da guerra e allestiranno grandi accampamenti. Soprattutto però sarà più coinvolgente: fin dai primi anni Assedio al Castello è stato trasmesso in diretta su Radio Icaro, ma stavolta ci siamo spinti oltre prevedendo la diretta televisiva su ICARO TV Canale 91; in questo modo, oltre a dare ancora più visibilità all’evento, realizzeremo un vero e proprio ‘docufilm in tempo reale’. Una regia mobile sul campo composta da sei telecamere più una posta su crane da 15 mt, trasmetterà le immagini delle riprese su un maxischermo anche in diretta Facebook. Questo permetterà al pubblico di seguire al meglio lo svolgersi della vicenda e di apprezzare ancora di più l’unicità della ricostruzione storica, grazie a primi piani sui particolari dello scontro e ai suoi protagonisti. Lo spettatore avrà quindi la possibilità di immedesimarsi sempre più nel conflitto armato quasi come se si trovasse anche lui sul campo, in mezzo agli eserciti. La ‘colonna sonora’ composta da brani del XV e XVI secolo - e dunque coevi al periodo rappresentato - sarà eseguita dal vivo da un'orchestra di cinquanta elementi diretta dal Maestro Willem Peerick e procederà all’unisono con le scene di battaglia, esaltando ogni istante della narrazione. Sarà un combattimento senza respiro, un incalzante succedersi di eventi in un crescendo emozionante che culminerà con lo scenografico finale di suoni, luci e fuochi d’artificio”.

Un finale che finale non è: infatti la manifestazione di sabato 21 proseguirà con un evento inedito pensato per un pubblico giovane denominato ‘Assedio Sonoro’. Spenti i fuochi d’artificio si accenderanno dunque le luci del rock con il concerto della Fuzz Orchestra, band reduce da una sfolgorante tournée in Europa; a seguire sul palco celebri DJ locali si alterneranno in una lunga notte di divertimento senza precedenti con postazioni food and beverage sotto le mura del castello

Domenica 22 Assedio al castello si sposterà dentro il borgo storico tra accampamenti militari, allestimenti, scene di vita quotidiana, duelli, battaglie, cucina medievale, postazioni di tiro con l’arco e tiro con la balestra a cura dei gruppi storici locali e ospiti. Il Sindaco ci tiene a precisare che: “È grazie soprattutto all’ impegno costante, alla passione e alla dedizione delle nostre associazioni di rievocatori che è possibile offrire al pubblico un evento così ricco e curato”

Tra gli spettacoli e le animazioni in programma: le giullarate del buffone di corte, sfilate di cortei storici al suono di tamburi e chiarine, esibizioni e laboratori di danza medievale e rinascimentale, teatro di burattini per i più piccoli. Varcando la soglia dell’antico borgo sembrerà davvero di tornare indietro nel tempo, all’età d’oro dei Malatesta. L’atmosfera sarà resa ancora più suggestiva dai concerti itineranti di Musicae Amoeni Loci che diffonderanno musica antica nelle vie e nelle piazze nella cittadella fortificata.

Riconfermato l’ingresso libero nel centro storico per la giornata del 22, quindi le animazioni e gli spettacoli proposti domenica saranno completamente gratuiti. Resterà invariato, invece, il biglietto di 10 € (con riduzioni per minori) per il suggestivo cinespettacolo e spettacolo piromusicale di sabato 21 mentre per Assedio Sonoro il costo a persona sarà di € 5,00. In concomitanza con la manifestazione è allestita la mostra ‘Illustrando Gradara’ a cura di Alan d’Amico illustratore “ufficiale” di Gradara che con i suoi manifesti, fumetti e giochi da tavolo da anni racconta per immagini la storia del borgo e i suoi eventi. L’esposizione è aperta al pubblico ogni sera dal 13 al 22 luglio presso lo spazio messo a disposizione gratuitamente dalla BCC di Gradara ed è a ingresso libero

“Assedio al Castello – conclude il Presidente di Gradara Innova Andrea De Crescentini - fin dalla sua seconda edizione, rientra tra gli eventi patrocinati dalla Regione Marche, che ne ha riconosciuto fin da subito l'importanza, considerando anche la posizione strategica che ricopre il borgo di Gradara come porta di accesso provenendo da nord, caratterizzandosi potenzialmente come una grande vetrina promozionale per la Regione. Va ricordato inoltre che Gradara ha ottenuto anche il prestigioso riconoscimento di ‘Borgo dei Borghi 2018’, risultando vincitore nella competizione indetta dal programma televisivo di Rai 3 ‘Kilimangiaro’. Ciò ha portato un notevolissimo riscontro in fatto di risonanza mediatica con conseguente, sensibile incremento dell’affluenza turistica. Segnali incoraggianti che ci spingono a proseguire sempre al meglio.”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2018 alle 09:19 sul giornale del 18 luglio 2018 - 1882 letture

In questo articolo si parla di attualità, gradara, Gradara Innova, assedio al castello

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWHr