Pesaro: addio a Losurdo, l’ultima apparizione pubblica ad Ancona. Il cordoglio del PCI

1' di lettura 28/06/2018 - E' con immenso dolore che apprendiamo la notizia della morte di Domenico Losurdo, compagno e amico, uomo di cultura tra i più grandi del nostro Paese, intellettuale marxista di fama internazionale, militante politico rivoluzionario, tra i fondatori e dirigenti del nostro partito, membro del Comitato Centrale del PCI.

Colpito da un male inesorabile scoperto di recente e che ha avuto una rapida precipitazione, il compagno Losurdo ha tenuto la sua ultima iniziativa pubblica proprio in Ancona, il 7 aprile scorso, con una conferenza alla sala Anpi gremita di pubblico attentissimo su “Marxismo e comunismo a 200 anni dalla nascita di Marx”. Egli ha voluto caratterizzare il suo discorso in tale occasione con una sottolineatura particolare del carattere universalistico e altamente morale del movimento comunista che da Marx ha preso le mosse, e che ha affermato e afferma l’unità del genere umano, contro ogni forma di discriminazione, di classe di sesso e di popoli; e ha richiamato all’impegno contro le guerre neocoloniali, il neo-nazismo e il neo-razzismo, pericolosamente avanzanti in Europa e anche in Italia. Originario della Puglia, Losurdo si era stabilito nelle Marche, in provincia di Pesaro, fin dai primi anni Sessanta del Novecento, ha insegnato prima all’Istituto magistrale di Urbino e poi a lungo all’Università. Ai familiari che lascia, alla moglie e cara compagna Hute e al figlio Federico, esprimiamo in questo triste e doloroso momento il nostro cordoglio e la nostra fraterna sentita vicinanza.

Il Segretario Sezione PCI Ancona Ruggero Giacomini








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2018 alle 17:15 sul giornale del 29 giugno 2018 - 2079 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aV6J





logoEV
logoEV
logoEV


.