Arriva Cantù e la Vuelle si gioca la salvezza

Vuelle 5' di lettura 21/04/2018 - Tutta Pesarobasket col cuore in gola. Perché la sua Vuelle è tornata di nuovo a fondo classifica, dopo la fortunosa vittoria di Capo d’Orlando a Brindisi, ed ora è attesa da un decisivo confronto con la Red October Cantù, che scenderà sul parquet dell’Adriatic Arena domani pomeriggio alle 17:00.

I canturini non verranno certo a Pesaro per onor di firma, perché a 26 punti in classifica sono in piena lotta con Sassari e Varese per guadagnarsi l’accesso ai play-off. Sono reduci da una sconfitta casalinga contro Milano, anche se dopo una partita combattuta gagliardamente punto a punto, ma la loro brillante vittoria conquistata sul parquet di Bologna nel turno precedente la dice lunga sul fatto che la truppa di coach Sodini è di quelle che non mollano mai nemmeno in trasferta. Con un roster lunghissimo e tecnicamente d’alto livello, che può contare su esterni talentuosi come Smith e Culpepper (26 e 20 punti segnati dai due contro Milano) e su lunghi di grande atletismo come Thomas e Burns, Cantù è una formazione che può giocarsela ad armi pari anche con le migliori squadre del campionato. Figurarsi cosa potrebbe fare contro l’ultima in classifica, specie se i biancorossi di coach Galli non riusciranno a mettere in campo la giusta intensità difensiva e la necessaria continuità di rendimento, come purtroppo è successo loro anche nell’ultima gara di campionato contro Avellino.

C’è solo da sperare che l’iniziativa della società biancorossa di mettere in vendita, per la sfida Pesaro-Cantù, i biglietti al prezzo unico di 10 euro e di riservare ad ogni abbonato un altro biglietto al costo di 1 solo euro, possa far gremire di tifosi gli spalti dell’Astronave, così da assicurare alla squadra un caloroso ed incrollabile sostegno per tutti i 40 minuti di questa partita assolutamente decisiva in chiave salvezza. Marco Sodini, coach dei bianco-blu, ha presentato così la trasferta che attende i suoi contro la Vuelle: "Andiamo a Pesaro con due sentimenti ben chiari nelle nostre teste. Il primo: quando si affrontano, nelle ultime giornate di campionato, squadre che sono immischiate nella lotta per non retrocedere, ci si trova sempre di fronte a giocatori con il coltello tra i denti, che fanno di tutto per metterti i bastoni tra le ruote. Il secondo: la politica che ha operato la società biancorossa per questa partita, cioè di vendere biglietti a prezzi molto bassi per avere una bella cornice di pubblico, ci farà scendere su un campo circondato da un tifo incendiario, che caricherà al massimo i nostri avversari. E’ vero che loro hanno dovuto cambiare assetto di squadra, perché hanno perso per infortunio Dallas Moore, uno dei giocatori chiave della loro stagione, ma attualmente hanno Rotnei Clarke che è nettamente il “go to guy” della squadra, al quale tutti si affidano nei momenti caldi, quando la palla scotta più del normale. E Bertone è un ottimo elemento nel palleggio, arresto-e-tiro, da marcare a tutto campo senza lasciargli troppi spazi aperti in fase offensiva. Taylor Braun è l’ultimo arrivato in maglia Vuelle, ma è comunque un giocatore molto, molto di sostanza, ed è inoltre un pericoloso tiratore dalla distanza, che può ricoprire due ruoli, sia il “tre” che il “quattro”. Ha anche una bellissima consistenza difensiva, e quindi è un giocatore che davvero apprezzo molto. Poi ci sono Omogbo, che se la gioca con Burns per il ruolo di miglior rimbalzista del campionato, e Mika, che completa il quintetto ed è un altro giocatore molto solido ed efficace sotto canestro. Dalla panchina i biancorossi hanno la “scheggia impazzita” Monaldi, giocatore velocissimo e difficile da decifrare, e Ceron, che è un elemento di buona esperienza, al terzo anno in squadra con loro. Ancellotti infine è l’unico vero cambio dei lunghi, e la coperta corta nel settore lunghi potrebbe essere il vero punto debole dei pesaresi”. Come si vede, una disamina molto attenta e precisa quella del coach dei canturini, che di certo avrà quindi preparato con la massima cura, sotto l’aspetto tecnico-tattico, la partita che attende i suoi.

Sull’altra sponda, il coach della VL Pesaro Massimo Galli non si nasconde certo le enormi difficoltà nelle quali naviga la sua squadra in questo cruciale momento della stagione: “Sarà un incontro difficile, perché Cantù è lanciatissima: ma quest’anno non abbiamo avuto nessuna partita facile. Mi auguro che la mia squadra sappia gettare in campo tutta l’aggressività e la combattività di cui è capace, la stessa che abbiamo trovato con Pistoia e che poi ci siamo dimenticati ad Avellino, al di là delle differenze di valore tra le due formazioni. Ora siamo di nuovo ultimi, perché Capo d’Orlando ci ha riagganciato dopo la vittoria di domenica scorsa a Brindisi: è chiaro quindi che conquistare due punti contro Cantù sarebbe cruciale per noi per provare a ritornare avanti. Cantù è una squadra completa, ha il migliore attacco del campionato e produce quasi 90 punti di media a partita. Si esalta soprattutto in contropiede, viste le grandi qualità fisiche ed atletiche dei suoi giocatori, per cui noi dovremo assolutamente controllare il ritmo di gioco e non farli correre a ruota libera. All’andata non ci siamo riusciti ed infatti a un certo punto ci hanno travolti" ha rammentato il coach "per cui l’imperativo per noi sarà quello di limitarne al massimo la velocità e di riuscire a restare in partita sino all’ultimo quarto, per provare a strappare la vittoria nel finale. Ho chiesto ai ragazzi di restare uniti, compatti e positivi. Il momento è difficile, perché questa è stata una stagione dura e sfortunata, ma squadra e pubblico devono essere una cosa sola, visto che abbiamo un grande obiettivo comune: quello di mantenere Pesaro nella massima serie del basket nazionale”.

Una sfida, quella di domani sera, che per la nostra Vuelle potrebbe essere la partita più importante e decisiva dell’anno: non mollate, ragazzi!






Questo è un articolo pubblicato il 21-04-2018 alle 00:05 sul giornale del 22 aprile 2018 - 1426 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, vivere pesaro, cantù, sport pesaro, vuelle, Alberto Pisani, articolo, consultinvest pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aTPi





logoEV
logoEV
logoEV


.