Volley Pesaro campione provinciale Under 18

3' di lettura 25/03/2018 - Dopo il titolo conquistato con l'Under 16, Volley Pesaro si ripete e a distanza di due settimane conquistando l'alloro anche in Under 18. Dopo aver superato in mattinata Gabicce per 3-1 (25-20; 25-13; 20-25; 25-13) la squadra di coach Gambelli batte nel pomeriggio anche Lucrezia, nell'ultimo atto, per 3-0 con questi parziali: 25-18; 25-15; 25-15.

Ottima partenza della myCicero che con Magi trova il primo allungo sul +3 (8-5). Con Aluigi la forbice si allarga ulteriormente (14-8) e coach Galli è costretto a fermare il gioco. Al rientro in campo le cose non cambiano almeno fino al 16-10 quando Lucrezia tenta il riavvicinamento portandosi sul -4 (18-14) ma è solo un fuoco fatuo: le biancoblu trovano proprio nel finale l'allungo decisivo portandosi a +7 (22-15) e Galli ferma nuovamente tutto. Alla ripresa del gioco l'Apav prova un ultimo tentativo di rientro portandosi a -5 (22-17). Il vantaggio sarà sufficiente per le ragazze di Gambelli per trovare l'1-0 confezionato da Stafoggia alla prima occasione utile. Il punteggio finale è 25-18 myCicero.

Le biancoblu allungano immediatamente ad inizio secondo set: è 4-0 con Terenzi dai nove metri; time out per Galli: la mossa darà i propri frutti visto che Lucrezia si riporterà a -1 (4-3). La contesa procede a strappi: altri tre punti consecutivi e l'Apav si riporta a -2 (8-6). A questo punto sale in cattedra Magi che col doppio ace dà il nuovo +5 (13-8). Ma gli avversari non si arrendono e provano a restare in scia trovando il -3 (14-11) per poi ripetersi ancora sul 17-14. Vantaggio pesarese che oscilla tra tre e quattro punti fin quando è Magi a firmare l'allungo decisivo con due punti consecutivi che dà il + 6 (21-15) alle biancoblu grazie anche a ottimi servizi di Stafoggia. Galli chiama il proprio secondo stop che però non cambia l'inerzia e la myCicero conquista anche la seconda frazione sfruttando la prima di nove occasioni utili. A chiudere stavolta ci pensa un muro di Magi. Il punteggio finale è 25-15 per Pieri e compagne.

Stafoggia riprende da dove aveva finito anche nella terza frazione ovvero firmando il punto iniziale e dando il via ad una serie che frutta i primi tre punti. Ci pensa poi il duo Magi-Aluigi ad allungare il vantaggio pesarese fino a +5 (8-3). Anche Cambrini partecipa alla festa e dai nove metri (con tanto di ace) porta il vantaggio pesarese a +9 (12-3). Galli decide di richiamare le sue in panchina. Lucrezia tenta un timido rientro portandosi a -7 (12-5) ma le biancoblu sono costantemente sul pezzo e con capitan Pieri (ace per lei) troveranno il nuovo +9 sul 15-6. La panchina avversaria chiama il proprio secondo time out discrezionale ma nessuno sembra ormai crederci più. Il vantaggio pesarese continua ad aumentare raggiungendo il proprio massimo sul +13 (20-7). L'Apav ci prova fino in fondo ma Pieri e compagne controllano agevolmente l'incontro. Apav che però non ha intenzione di mollare e con un parziale di 1-5 diminuisce il distacco per due volte a -8 (21-13 e 23-15). Cambrini però regala nove match point. Chiusura alla prima occasione utile con Stafoggia. Dopo il titolo under 16 ci si ripete anche in u 18.

"Devo fare i complimenti all'intero gruppo per i dieci giorni da incorniciare vissuti - commenta il coach biancoblu Gambelli a fine giornata - ma adesso viene il bello e dobbiamo dimostrare di essere ancor più squadra".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2018 alle 23:18 sul giornale del 26 marzo 2018 - 796 letture

In questo articolo si parla di sport, pesaro, volley, sport pesaro, volley pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aS25





logoEV
logoEV
logoEV