Neonata gettata tra i rifiuti a Ostra, indagini anche a Montelabbate

carabinieri senigallia 1' di lettura 24/03/2018 - Si allargano anche a Montelabbate le indagini da parte degli inquirenti sul ritrovamento di una neonata, in un cassonetto dei rifiuti, avvenuto lo scorso 15 marzo a Ostra, in provincia di Ancona.

La neonata di colore trovata morta tra i rifiuti potrebbe provenire da Montelabbate. Infatti oltre ai comuni dell'anconetano il 14 e 15 marzo i rifiuti sono stati ritirati anche nel comune di Montelabbate e Foligno.

Secondo l'autopsia la bimba era nata viva ed ha respirato. E' al momento una delle poche certezze che riguardano il ritrovamento, nel primo pomeriggio di giovedì nel centro rifiuti Cavallari Group, di Casine di Ostra, del corpicino senza vita di una neonata. L'autopsia eseguita venerdì all'ospedale regionale di Torrette ha dato un primo esito. La piccola è nata viva.

Questa certezza induce ad una atroce conseguenza. La piccola sarebbe quindi morta perchè gettata in un cassonetto dei rifiuti, forse chiusa in una valigia, stando ad alcuni frammenti ritrovati accanto al corpicino straziato della neonata.






Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2018 alle 14:30 sul giornale del 25 marzo 2018 - 4755 letture

In questo articolo si parla di cronaca, senigallia, montelabbate, neonata, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aS1r





logoEV
logoEV