Tablino Campanelli candidato come capolista al Senato per la Regione Marche nella forza politica Noi con l'Italia-UDC

2' di lettura 07/02/2018 - Sulla nuova legge elettorale se ne sono dette e scritte tante. Piaccia o no, con questa dovremo fare i conti tra poco più di venti giorni, e quindi occorre essere pratici e diretti su alcuni punti.

Primo. Il voto è un diritto, oltre che un dovere civico, che va esercitato. Non farlo è sprecare un'occasione per esercitare la democrazia diretta e per decidere un po' del nostro futuro. Secondo. È un bene essere legati ai propri ideali e alla propria bandiera politica. Destra, sinistra, centro. Ma è ancora più fondamentale essere legati al proprio territorio.

La regione Marche eleggerà 16 deputati e 8 senatori, con un sistema misto, in parte proporzionale e in parte maggioritario. Io sono candidato per Noi con l'Italia, al proporzionale per il Senato. Mi impegno a proteggere tutti quei valori che probabilmente gli elettori si sentiranno dire da molti. Legalità. Meno burocrazia. Impresa più facile. Più lavoro. Meno tasse. Controllo all'immigrazione. Potrei continuare per molto, ma vorrei aggiungere un elemento di diversità. Sono marchigiano e sono per le Marche. Nella logica selvaggia della poltrona, abbiamo assistito a candidature di politici in regioni con cui non avevano nulla a che fare e delle quali probabilmente interessa poco. Semplicemente, faceva comodo così.

Io sono fiero di essere marchigiano e di essere stato candidato nelle Marche, una regione che amo, e che sono pronto a rappresentare e difendere. Una regione che non è semplicemente un modo per arrivare a Roma. Al contrario, essere votati è un modo per poter supportare le Marche. Al proporzionale per il Senato vedo pochi marchigiani. È per questo che vi chiedo di appoggiare un rappresentante della nostra regione. Perché potrete anche non essere d'accordo con tutti i miei progetti, ma non potrete non esserlo con il mio desiderio di fare tutto ciò che servirà alla nostra regione. Di ascoltare la voce che voi marchigiani vorrete portare a Roma. Avremo modo di parlare di lavoro, di impresa, di flat tax, cuneo fiscale e split payment. O di altri argomenti e buoni propositi che vi avranno annoiato. Per ora voglio solo augurarvi buon voto. Anzi, Buon voto MARCHIGIANO.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2018 alle 12:04 sul giornale del 08 febbraio 2018 - 1396 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRsk





logoEV