Paspa Pesaro Rugby, si può già alzare il primo trofeo. Oltre alla vetta, ci si gioca l’Adriatic Cup

Paspa Pesaro Rugby, si può già alzare il primo trofeo. Oltre alla vetta,  ci si gioca l’Adriatic Cup 3' di lettura 28/10/2017 - La quinta giornata di campionato vale già un trofeo. Perché la Paspa Pesaro Rugby questa domenica affronta i vicini di casa del Romagna Rfc e, come nella miglior tradizione rugbistica tra club rivali, il derby territoriale vale una coppa. L’«Adriatic Cup».

Un trofeo ideato quest’anno di comune accordo tra le due società protagoniste di anni di sana rivalità campanilistica che decidono di istituire quella “coppa da derby” che è pratica comune nella palla ovale: c’è la Calcutta Cup che si contendono Scozia e Inghilterra ogni volta che s’incrociano, così come c’è il Trofeo Garibaldi fra Italia e Francia o la Bledisloe Cup tra Australia e Nuova Zelanda. La Pesaro Rugby già si è giocata la “Catalani Cup” quando in passato ha incontrato Jesi in partite ufficiali e ora farà altrettanto con i cugini più settentrionali. Chi vince, si terrà l’Adriatic Cup in bacheca rimettendola in palio al prossimo incontro. Il trofeo è una palla ovale in ceramica che raffigura i loghi delle due società rivali (vedi foto).

C’è una coppa, ma per Pesaro reduce da quattro vittorie su quattro partite giocate c’è soprattutto una vetta da difendere. Con l’allenatore pesarese Nicola Mazzucato che, oltre che dal Romagna, deve guardarsi dai parecchi acciacchi interni che si sono canalizzati nella stessa settimana. Diversi i giocatori che in questi anni hanno fatto la spola fra le maglie di Pesaro e Romagna: i più recenti sono quelli del cesenate Babbi, tra i protagonisti positivi di questo avvio di stagione della Paspa, e del pesarese Mattia Martinelli che quest’anno milita nel Romagna; ma per domenica è in dubbio per infortunio.

Il Romagna è reduce dalla sconfitta di misura 13-15 con la Vasari Arezzo. In questo avvio di stagione ha perso anche con Civitavecchia e Parma totalizzando una sola vittoria, contro I Medicei. La classifica dei romagnoli è però mortificata da 4 punti di penalità inflitti per le inadempienze della società cesenate nell’attività di settore giovanile. Penalità (che attualmente retrocede i romagnoli da 8 a 4 punti in classifica) comunque cancellabile col pagamento di una sanzione pecuniaria. Classifica dunque ingannevole per un avversario che arriverà a Pesaro motivatissimo a raddrizzare la sua graduatoria.

Ma quella di domenica sarà una giornata da trascorrere tutta d’un fiato al Toti Patrignani grazie all’anomala concentrazione di tutte le squadre pesaresi in casa nello stesso turno. Sullo stesso campo comincerà infatti l’Under 16 che alle 11 affronterà Jesi; alle 12.30 toccherà all’Under 18 ospitare gli umbri del Guardia Martana; alle 14.30 il clou con il match di serie B fra Pesaro e Romagna.

Il programma della 5’giornata (ore 14.30)
Paspa Pesaro Rugby – Romagna Rfc
Giacobazzi Modena – Bologna 1928
Florentia – Arieti Rieti
Parma 1931 – Vasari Arezzo
Civitavecchia Centumcellae – Toscana Aeroporti I Medicei
Livorno – Amatori Parma

Classifica: Paspa Pesaro 16; Amatori Parma 14; Livorno 13; Bologna 1928, Arieti Rieti, Toscana Aeroporti I Medicei 12; Florentia, Parma 1931, Giacobazzi Modena 9; Vasari Arezzo 6; Romagna Rfc 4; Civitavecchia Centumcellae 1.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2017 alle 14:58 sul giornale del 29 ottobre 2017 - 976 letture

In questo articolo si parla di sport, rugby, pesaro, Pesaro Rugby, Paspa Pesaro Rugby, Adriatic Cup

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aOq9





logoEV
logoEV