Vallefoglia rende onore alle figure di Memè Perlini e Nazzareno Guidi

Comune di Vallefoglia 1' di lettura 25/10/2017 - Giovedì 26 ottobre sarà una giornata dedicata a due persone che hanno onorato la storia del Comune di Vallefoglia.

Al mattino ci sarà la cerimonia di intitolazione del Centro di Aggregazione Intergenerazionale di Montecchio ad Amelio Memè Perlini, attore e regista italiano, tra i protagonisti del teatro di avanguardia negli anni ’70 e ’80, nato a Sant’Angelo in Lizzola da un famiglia di giostrai girovaghi.

Nel pomeriggio, invece, l’attenzione si sposta sulla Palestra Comunale di Via Pio La Torre di Montecchio che verrà intitolata a Nazzareno Guidi, Sindaco del Comune di Sant’Angelo in Lizzola dal 1970 al 1975, periodo in cui venne costruita la palestra stessa. Nazzareno Guidi fu una figura di spicco del paese di Montecchio: cercò infatti di incentivare costantemente l’utilizzo della struttura sportiva come centro di incontro dei giovani, si impegnò attivamente sul piano politico e sociale, nonché sportivo, rivestendo al carica di Presidente della locale società di basket.

Con queste intitolazioni, il Sindaco Ucchielli e la Giunta Comunale di Vallefoglia, sono davvero orgogliosi di rendere onore alla memoria di due persone che hanno significato molto per questo territorio, in particolare per Montecchio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-10-2017 alle 06:41 sul giornale del 26 ottobre 2017 - 1728 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune, vallefoglia, Comune di Vallefoglia, vallefoglia pesaro, Città di Vallefoglia, Memè Perlini, Nazzareno Guidi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aOjo





logoEV
logoEV