Invasione di storni... la replica di alcuni cittadini: sono "rumori" della natura

storni 2' di lettura 21/10/2017 - Dopo la segnalazione di un nostro lettore sulla presenza di storni in zona Pantano, altri cittadini hanno voluto dire la loro su questa "invasione".

Nell'articolo pubblicato qualche giorno fa (leggi articolo) si segnalava la presenza di migliaia di storni negli alberi lungo la via del Campo Sportivo, e relativi disagi per i residenti. Non tutti però la pensano allo stesso modo e alcuni cittadini hanno voluto replicare esponendo la loro opinione.

"Stridono tutta la notte: sono decisamente basita da questa segnalazione. - commenta Antonella - I cittadini non si lamentano dello smog, della spazzatura sparsa fuori ogni cassonetto, dello spaccio di droga in aumento e dei troppi furti nelle case ! Ma si lamentano degli stormi ! Non ho parole ma avrei solo ... parolacce"

Anche Luca, altro residente di Pantano ha voluto rispondere alla segnalazione: "Be io abito a Pantano vicinissimo alla zona indicata dall'articolo e volevo dire un paio di cose. La prima è che una volta che gli uccellini si annidano il loro cinguettio termina, la seconda, dico alla persona che ha scritto a voi, di andare a vivere in solitaria, perché se anche i "rumori" della natura lo infastidiscono siamo arrivati alla frutta. Siete solo capaci di lamentarvi per le cavolate, mentre per le cose serie vi girate dalla parte opposta. W la natura".

"Come al solito, anche se i piccioni o gli storni "defecano" in volo tutto è da mettere in carico agli amministratori comunali che non vedono e non fanno. Io non so se nel palazzo delle suore di via Guidi ci sono gli storni che insozzano le stanze vuote. Ma perché non chiedere conto ai proprietari di riparare i vetri?? Io che abitavo da quelle parti non ricordo "stormi di storni" da quelle parti. Ricordo invece gli stormi di storni che si raccoglievano su due alberi davanti al Teatro Rossini. Ci sono voluti anni per risolvere il problema con dissuasori che li hanno allontanati. Ma ovviamente il problema non era risolto; si era spostato soltanto un po' più in la(e in zone abitate perché gli storni vogliono dormire al caldo!). E Pantano è proprio vicino, con alberi a loro graditi e con attorno le case. Perciò giusto sollecitare gli uffici comunali competenti; ma si sappia che il problema si sposterà di poche centinaia di metri" - conclude Aldo Amati.

Se anche tu vuoi inviare una replica o segnalare un problema, un evento, una notizia o altro a Vivere Pesaro puoi inviare una mail a redazione@viverepesaro.it oppure su Whatsapp al numero 349 8021095.






Questo è un articolo pubblicato il 21-10-2017 alle 14:26 sul giornale del 22 ottobre 2017 - 4615 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, articolo, storni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aOcF