Migranti Borgo Santa Maria, Pd Pesaro: "Non abbiamo mai sottovalutato il tema, al populismo preferiamo le azione concrete"

migranti 3' di lettura 20/10/2017 - Da settimane leggiamo sulla stampa e online commenti e prese di posizione sulla collocazione e gestione dei migranti nel quartiere di Borgo Santa Maria.

Il Partito Democratico locale è stato più volte oggetto di critiche molto spesso del tutto infondate e certamente non utili a risolvere il problema.

Ricordiamo a tutti che sin dall’inizio il PD e l’amministrazione comunale, con gli assessori Mengucci e Bartolucci, hanno seguito assiduamente la situazione e, sia a voce del Sindaco Matteo Ricci, sia dei consiglieri comunali e di quartiere, già da molti mesi, hanno chiesto che il numero dei profughi venisse drasticamente ridotto, affinché si riuscisse a portare avanti un progetto di integrazione sociale ben fatto.

Abbiamo lavorato e insistito per far ridurre in modo consistente il numero dei profughi sia con la Prefettura, sia con le cooperative, per optare sul modello di accoglienza diffusa sull’intero territorio.

Oggi veniamo attaccati come quelli che nulla hanno fatto o come quelli che non comprendono che a Borgo Santa Maria qualche problema si sia creato. Noi con forza rimandiamo le accuse al mittente e rispondiamo che noi abbiamo sempre lavorato per il bene dell’intera comunità senza sottovalutare il problema. Noi non abbiamo buttato benzina sul fuoco, noi non abbiamo contribuito a dividere i cittadini tra “buoni” e “cattivi” o ingenerato paure, non abbiamo creato percorsi diversi da quelli istituzionali per dare spazio ai populismi alla demagogia, ma abbiamo sempre cercato di unire le sinergie tra quartiere, Comune al fine di ridurre il numero di immigrati, che era l’obiettivo principale, con la consapevolezza che ci sarebbe voluto del tempo.

Il risultato, da quanto si legge dai giornali, è che il numero sta diminuendo. Si dovrà fare ancora di più, e noi certamente lavoreremo in questa direzione, ma invitiamo i cittadini a diffidare da quelli che sbandierano una polemica al giorno, alimentando la paura quotidiana, perché a questi signori l’unica cosa che interessa è la propaganda politica e non la risoluzione del problema.

Noi crediamo che con la collaborazione di tutti i soggetti in campo si potrà ottenere un buon risultato, soprattutto con un’attenta gestione delle regole che garantiscano tutti. Senza mai sottovalutare le esigenze del territorio che accoglie i richiedenti asilo, in un’ottica di accoglienza diffusa che si basi su progetti reali. Il PD locale e quello cittadino da mesi lavorano in prima linea e mai ha perso di vista l’obiettivo.

Chi vuole risolvere il problema non descrive la popolazione del quartiere come razzista e non accogliente, ma collabora con le istituzioni affinché si arrivi al risultato condiviso. Il quartiere di Borgo Santa Maria si è sempre caratterizzato per accoglienza e dialogo, e ha sempre avuto referenti nell’amministrazione Comunale, i quali nel tempo hanno verificato le criticità e le eventuali soluzioni. In tal senso, si aggiunge, il Partito Democratico sta anche lavorando (all’interno dell’Unione dei Comuni) affinché si possa aprire un nuovo presidio di Polizia Municipale a Borgo Santa Maria. Queste sono proposte concrete che aiutano il territorio, a dimostrazione di come il PD e i suoi amministratori siano vicino alle persone e ne ascoltino le esigenze.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2017 alle 11:09 sul giornale del 21 ottobre 2017 - 3681 letture

In questo articolo si parla di politica, migranti, Pd pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aOaU





logoEV
logoEV