Documenti e identità falsa, in arresto uno dei lituani bloccati per possesso di armi

Carabinieri di Montecchio 1' di lettura 09/10/2017 - Ha mentito sulla sua identità ed ha dato documenti falsi uno dei quattro lituani fermati giovedì scorso dai Carabinieri a Montecchio di Vallefoglia perché trovati in possesso ingiustificato di armi e tentato furto aggravato in concorso.

Le ulteriori indagini ad opera dell’Aliquota operativa radiomobile dei Carabinieri di Pesaro ha infatti accertato l’identità lituana di tre soggetti ma ha scoperto che il quarto, un 47enne, non era chi diceva di essere.

Già dal giorno seguente sono state seguite le mosse dei quattro (bloccati ma non arrestati in un primo momento) e una volta accertato che l’identità di uno di essi era falsa i l’Aliquota operativa ha rintracciato il soggetto a Jesi e lo ha arrestato per falsa attestazione di documento, sostituzione di persona e ricettazione (il documento che aveva era rubato). L’uomo si trova ora in carcere in attesa di conoscere la sua vera identità.

Tale ricerca è stata estesa anche alla polizia Lituana e all’Interpol a significare la particolare attenzione dei Militari e una potenziale pericolosità anche a livello internazionale del soggetto in questione.






Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2017 alle 13:24 sul giornale del 10 ottobre 2017 - 2722 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, pesaro, montecchio, vivere pesaro, armi, articolo, luca senesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aNMD





logoEV
logoEV