Al “Rosa a Gabicce” si parla di femminicidio

Rosa a Gabicce” si parla di femminicidio 1' di lettura 02/08/2017 - Un Festival culturale dedicato alla Donna come “Rosa a Gabicce” non poteva non parlare di attualità e non trattare la piaga sociale che affligge i nostri tempi, ovvero il femminicidio.

Se ne parla con la scrittrice Mariangela Camocardi, giovedì 3 agosto, alle ore 21, in piazza Municipio.

La scrittrice, nota per la sua vasta produzione di romanzi storici al femminile, presenterà il volume “Nessuna Più. Quaranta scrittori contro il femminicidio” (Elliot) curato da Marilù Oliva, di cui la Camocardi è autrice di un racconto. Fatti di cronaca realmente accaduti hanno ispirato quaranta autori che hanno scritto racconti sulle tante donne uccise da mariti, compagni, conviventi, ex. La cronaca è stato solo lo spunto di partenza per ricostruire, con la libertà reinterpretativa propria della letteratura, eventi tragici e emotivamente sconvolgenti.

I proventi della vendita del libro finanziano il Telefono Rosa.

Alla serata sarà presente Graziella Bertuccioli, rappresentante del Centro Antiviolenza della Provincia di Pesaro e Urbino “Parla con noi”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2017 alle 19:25 sul giornale del 03 agosto 2017 - 974 letture

In questo articolo si parla di attualità, gabicce mare, Comune di Gabicce Mare, femminicidio, Rosa a Gabicce

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLQx





logoEV
logoEV