Montelabbate, pulizia volontaria del "Bosco del Castello"

2' di lettura 10/03/2017 - "Mons Abbatis" sta morendo di solitudine e di abbandono. Colle, bosco e castello da molti decenni infatti versano in uno stato di grave degrado. Negli ultimi anni qualcosa si è fatto per tentare di salvarli dalla rovina, ma non è sufficiente. Non basta restaurare, se il luogo poi non torna a vivere e a far vivere ciò che gli sta attorno. In queste ricchezze, come sapete, noi ci crediamo e non ci daremo pace fino a quando non torneranno a far parte del nostro quotidiano.

Il bosco che ammanta il colle del castello, ad esempio, potrebbe diventare una piccola area naturalistica a disposizione di tutti. Lo attraversa un antichissimo sentiero (facilmente riattivabile) che dal paese consente di guadagnare in pochi minuti la sommità della collina. Negli anni questa bellissima zona verde, soprattutto nella fascia a ridosso delle mura del castello, è stata trasformata in una piccola discarica. Noi vi invitiamo ad esplorarla e ad essere anche gli artefici del suo risanamento.

Domani, sabato 11 marzo alle 14,30 vi proponiamo di ritrovarci nei pressi del castello per conoscere insieme questo bosco e dedicare qualche ora alla raccolta dei rifiuti in esso presenti. Si tratta di un lavoro non troppo faticoso. Il materiale recuperato (vetro, metallo e plastica) sarà opportunamente differenziato e condotto ai centri di riciclaggio. Per prendere parte all'iniziativa non sono necessari né equipaggiamenti, né attrezzature particolari. La fogliazione non è ancora avvenuta, di conseguenza gli spostamenti all'interno del bosco sono abbastanza agevoli.

Raccomandiamo ovviamente un abbigliamento adeguato alla stagione e al luogo (indispensabili calzature alte e guanti da lavoro). Qualche comune attrezzo da giardino (zappa, pala, rastrello...) potrebbe essere utile nell'operazione di rimozione dei rifiuti più voluminosi e di quelli seminterrati. Delle tronchesi, invece, potrebbero servire nei punti in cui l'intrico dei rami fosse più fitto. Vi chiediamo di essere dei nostri e di trasmettere ad altri amici questo invito. Il nostro sarà un piccolo segno di speranza per questo luogo. Un segno d'affetto per la nostra terra, per la sua storia e per quanti, dopo di noi, abiteranno ancora questo angolo di mondo.


   

da Mons Abbatis
Associazione culturale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2017 alle 09:07 sul giornale del 11 marzo 2017 - 1182 letture

In questo articolo si parla di attualità, montelabbate, associazione culturale, castello, mons abbatis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aHio





logoEV


.