Periferie, Ricci: "Più di due miliardi per il rilancio degli investimenti pubblici"

Matteo Ricci sull'ospedale unico 1' di lettura 06/03/2017 - «Grande soddisfazione per un impegno che Renzi aveva preso con i sindaci italiani e che Gentiloni ha portato a termine questa mattina». Così Matteo Ricci sul bando periferie, che finanzierà tutti i 120 progetti di riqualificazione urbana presentati dai Comuni.

«Sono due miliardi e 100 milioni di euro che si aggiungono ai fondi per l’edilizia scolastica e il dissesto idrogeologico. Oltre agli investimenti degli enti locali, ripartiti dopo lo sblocco del patto di stabilità dello scorso anno. Che l’Anci calcola in 2 miliardi nel 2016 e 2 miliardi nel 2017». Nota il sindaco di Pesaro: «L’investimento sulle periferie servirà ad intervenire con politiche urbanistiche e sociali nelle zone disagiate delle nostre città. E contribuirà a rilanciare gli investimenti pubblici degli enti locali».

Nel complesso, «grazie ai governi Renzi e Gentiloni ci saranno, dunque, circa sette miliardi di euro per strade, scuole, impianti sportivi e riqualificazione urbana. Si tratta di una delle azioni più espansive che si poteva mettere in campo, in un momento in cui è fondamentale sostenere la crescita», commenta il sindaco.

La copertura dei due miliardi e 100 mila euro del bando periferie, in base a quanto confermato oggi dal presidente del consiglio, deriva da stanziamenti Cipe e da risorse comprese nel fondo per le infrastrutture.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2017 alle 15:10 sul giornale del 07 marzo 2017 - 1106 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, matteo ricci, Comune di Pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aG8I





logoEV
logoEV