Qualità della vita, Pesaro perde due posizioni. Male ambiente e salute

Pesaro 2016 foto di Sabrina Casadei daI paesaggio sonoro nella città della musica a cura di Centrale Fotografia 3' di lettura 28/11/2016 - La qualità della vita nelle Marche è migliorata. Ascoli Piceno conquista la leadership davanti a Pesaro e Ancona, mentre Macerata si posiziona ultima nella classifica regionale.

A livello nazionale Mantova guida la classifica annuale di Italia Oggi-Università La Sapienza di Roma sulla Qualità della vita, spodestando dal trono Trento (ora seconda). Nuovo ingresso su gradini più alti del podio con Belluno terza, in salita dall'ottava posizione, Scivolano, quindi, Pordenone (da terza a quarta) e Bolzano (da seconda a ottava), All'ultimo posto Crotone, sebbene, rispetto alle altre province meridionali, presenti elementi di discontinuità. Qui, infatti, il tenore di vita è accettabile. E la provincia è addirittura ricompresa nel gruppo delle più virtuose nelle dimensioni criminalità e popolazione. Responsabili, quindi, della maglia nera sono affari e lavoro, ambiente, disagio sociale e personal rvizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero.

Tornando ai dati regionali, tutte le città marchigiane sono nei primi 43 posti con Ascoli (18^), Fermo (40^) e Ancona (35^) che migliorano la loro posizione in graduatoria rispetto al 2015. Prestazioni in calo invece per Pesaro, che passa dalla 32^ alla 34^ posizione e Macerata che sprofonda dal 27° al 43° posto.

Ecco nello specifico tutti i dati di Pesaro-Urbino:

Affari e Lavoro - Perse ben 16 posizioni con la nostra provincia che passa dal 47° al 63° posto, con un tasso di disoccupazione dell’11,55%.
Ambiente - 72° posto per Pesaro che si posiziona nella seconda metà di classifica. Buona posizione per le piste ciclabili (28^) ma sul fondo classifica per la produzione di rifiuti urbani (107^).
Criminalità - Dati positivi ma non mancano i disagi. 28° posto in classifica generale, diminuiti i furti rispetto al 2015.
Disagio Sociale - 49° posto. Migliora notevolmente la performance rispetto al 2015 con un balzo in avanti di 20 posizioni.
Popolazione - Pesaro si posizione a metà classifica. In discesa nel segmento Emigrati ogni mille abitanti (62°), mentre in Numero medio componenti della famiglia si piazza al 44° posto.
Servizi Finanziari - 29° posto, in leggera discesa, con buona qualità dei servizi bancomat
Sistema Salute - peggiora la performance rispetto al 2015 con un calo di due posizioni (74° posto). In merito alle apparecchiature diagnostiche Pesaro è all’84° posto, e scende ulteriormente in classifica se consideriamo i posti letto in reparti specialistici (89° posto), in ostetricia ogni mille abitanti (78° posto), in cardiologia 12,37 (84° posto), in rianimazione e terapia intensiva (79° posto).
Tempo Libero - Ottimo 17° posto con un balzo in avanti di 7 posizioni rispetto al 2015. Cresce la qualità delle strutture dedicate al tempo libero e Pesaro si posiziona nella top five nella voce librerie per 100mila abitanti.
Tenore di vita - Resta piantata a metà classifica (55° posto), aumentano i prezzi al consumo e restano mediamente alti i prezzi al mq degli appartamenti nuovi.






Questo è un articolo pubblicato il 28-11-2016 alle 10:27 sul giornale del 29 novembre 2016 - 6850 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, qualità della vita, centrale fotografia, rossano mazzoli, articolo, pesaro 2016, sabrina Casadei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aDZt





logoEV
logoEV


.