XIII edizione di Hangartfest - Volare controvento

Hangartfest 3' di lettura 15/09/2016 - Luoghi magici come le Chiese della Maddalena e dell’Annunziata, entrambe sconsacrate, luoghi monumentali di rara bellezza e valore culturale, ospiteranno gli spettacoli del Festival (che gode del patrocinio del Comune di Pesaro, si avvale della collaborazione di AMAT e della partecipazione di Ortopolis_arti in rete) arricchito anche da laboratori, conversazioni e progetti speciali.

Hangartfest si appresta, ancora una volta, ad affrontare con convinzione la sua rotta, sapendo che solo controvento ci si può alzare in volo: venerdì 16 settembre, ritorna a Pesaro Lara Russo, ospite nel 2011 (VIII edizione) nella vetrina Essere Creativo. Lara Russo, che da allora ha compiuto un percorso artistico importante, partecipando a festival nazionali e internazionali e, non da ultimo, all’edizione 2016 della Biennale Danza di Venezia, alle ore 21:00 alla Chiesa della Maddalena presenterà due coreografie, accomunate da un forte legame tra danza e materia. Papelão, interpretata da Lucas Delfino presentata in “prima regionale” Un ammasso di cartone come condizione per trasformare e abitare lo spazio scenico. Costruire è l'urgenza che muove l'interprete nell'azione di trasformazione sui materiali, dinamica che modifica anche la sua propria condizione di uomo. Ad una struttura intima di movimento, che viene dapprima protetta e poi decostruita, le fa eco la possibilità di liberarsi nello spazio e dar forma al movimento. Papelão è una riflessione sulla necessità di solidificare le immagini della mente, per viverle in modo transitorio, percepirle con il corpo e renderle danza. Alluminio#2 è la continuazione del progetto iniziato tra Lara Russo e Alessia Lovreglio nel 2013, vincitore del Premio Gda, una performance in cui inizialmente la materia è protagonista per poi lasciare al corpo l'eco della sua presenza. Le potenzialità materiche delle lastre di alluminio, i riflessi di luce, le vibrazioni sonore e la malleabilità si alternano alla fisicità dei performers come contrasto e complemento. Lo spettacolo contiene scene di nudo integrale.

Sabato 17 settembre alle ore 21:00, alla Chiesa della Maddalena, Danila Gambettola, insieme a Serena Malacco, presenta la sua coreografia Two girls (musiche di Alessandro Ruzzier). Il lavoro, accolto in residenza creativa a Pesaro dal 12 al 16 settembre, è una scrittura coreografica che parte da uno studio sulle pratiche quotidiane del corpo, con attenzione alle relazioni sociali. E’ un incontro tra due ragazze che decidono di confidarsi da sconosciute. Un lavoro che riflette sulla percezione del tempo che ognuno di noi possiede, sui ricordi e sull’azione del guardare come processo generatore di sentimenti. Grazie al partenariato con Nessunteatro, lo spettacolo andrà in scena anche il 18 settembre (ore 18:00) alla Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti di Macerata nel contesto della rassegna NO MAN'S ISLAND.

Ricordiamo che i posti sono limitati e che le prenotazioni avvengono online sul sito www.hangartfest.it. Il costo dei biglietti è di € 8 (intero) ed € 6 (ridotto per gli allievi di danza). Sarà attivo il botteghino in Piazza del Monte (Chiesa della Maddalena) nei giorni di spettacolo, dalle ore 16.00. Solo per la serata del 24 settembre, sarà possibile effettuare le prenotazioni presso AMAT tel 071 2072439 e il Call center Spettacolo delle Marche tel. 071 2133600.


   

dagli Organizzatori





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2016 alle 10:53 sul giornale del 16 settembre 2016 - 930 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aBeG





logoEV


.