Capitan Labriola saluta la Vis Pesaro con una toccante lettera d’addio

Claudio Labriola 1' di lettura 23/07/2016 - Da oggi la Pesaro del fùtbol a tinte biancorosse è un poco più povera: Claudio Labriola, capitano per due stagioni del sodalizio vissino, saluta Pesaro con una toccante lettera sul suo profilo Facebook.

Poche righe rosse su un foglio bianco (leggi sotto) che restituiscono solo in parte lo spessore morale di un ragazzo autentico e, soprattutto, resiliente come pochi. Prima la drammatica retrocessione in Eccellenza, la (vana) gara di coppa contro l’Atletico Gallo Colbordolo e il ripescaggio in D, poi il travagliato inizio di stagione, una squadra in fieri fino a dicembre e infine la tanto inevitabile quanto auspicata cavalcata salvezza. Labriola, da capitano vero, non ha mai rinunciato al confronto con i tifosi. Anche acceso, se necessario, ma sempre misurando ogni gesto e ogni parola.

Autentico trascinatore al di là delle 52 presenze collezionate, sempre disponibile con la stampa locale e non solo, amato visceralmente da tanti, tantissimi tifosi. Le nostre parole, ahitutti, non bastano per fornire un ritratto adeguato di questo ragazzo. Sono sufficienti le sue: “Questo mi è stato insegnato: quando nel tuo percorso incontri qualcosa di bello e di vero, il minimo che puoi fare è ringraziare”.

Grazie Capitano. Ad maiora.

Rivedi l’intervista video rilasciata da Claudio Labriola a inizio stagione a Vivere Pesaro: https://www.youtube.com/watch?v=P5ovOgNDenI


   

di Riccardo Spendolini





Questo è un articolo pubblicato il 23-07-2016 alle 08:05 sul giornale del 24 luglio 2016 - 3137 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, pesaro, vis pesaro, articolo, Riccardo Spendolini, Claudio Labriola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/azv7





logoEV
logoEV
logoEV


.