A Petriano, il 22 e 23 luglio, il Festival del Dialetto “Chesa Mia"

chesa mia - festival del dialetto 3' di lettura 08/07/2016 - L’ASSOCIAZIONE InCERIMONIA, in Collaborazione con il Comune di Petriano e il patrocinio della Città di Urbino organizza per i giorni 22-23 luglio, nel Parco di Gallo di Petriano, il 3° FESTIVAL DEL DIALETTO “CHESA MIA“.

Il Festival favorisce la conoscenza, la promozione e la conservazione di un patrimonio linguistico.
Il dialetto è inteso come lingua madre, per celebrare l’identità, le tradizioni, attraverso il teatro, la musica e la poesia.
Lo studio del dialetto tra storia e memoria, per la tutela della lingua delle nostre radici e per la conoscenza e conservazione delle tradizioni popolari, della storia e delle risorse del territorio. La tutela e la promozione dei dialetti e delle parlate locali rappresentano un contributo importante alla costruzione di un’Europa fondata sui principi del rispetto delle diverse identità culturali mantenendo e sviluppando le tradizioni presenti sul proprio territorio.

In questo contesto nasce il naturale sentimento d’appartenenza al luogo dove si abita e dove si vive.
L’Italia è il paese più bello al mondo e lo è oltre che per la sua situazione geografica anche perchè è un paese ricco d’arte e di cultura dove nei secoli grazie alle infinite contaminazioni di popoli diversi si è sviluppata una consapevolezza dei luoghi riconoscibili anche attraverso il linguaggio del dialetto locale.

L’EVENTO “CHESA MIA”: è‘ un idea che nasce dall’associazione Incerimonia di Gallo di Petriano con l’intenzione omaggiare e di riunire il paese in un gesto di gratitudine nei confronti del poeta locale Gianni d’Marin. L’idea prende spunto anche grazie a collaborazioni passate con le band musicali che utilizzano il dialetto come linguaggio per i testi delle loro canzoni. Parco comunale in via del mercato – Gallo di Petriano – ingresso libero

PROGRAMMA MANIFESTAZIONE

Venerdì 22 luglio

Alle 20.00 si comincia con i saluti del sindaco del comune di Petriano Davide Fabrizzioli che darà inizio alla manifestazione. La serata sarà quest’anno presentata da due personalità storiche che promuovono il linguaggio del dialetto da molti anni tramite le loro rispettive compagnie teatrali di Gallo e sono Marini Claudio (Compagnia dialettale Del Gallo) e Clorofilli Simone (Compagnia Francesco Della Betta del Gallo).

Alle 20.15 inizio commedia dialettale

“Compagnia dialettale Urbinate” (PU)
“Da Pesre a Urbèn da Urbin a Peser”
Autore: Paolo Cappelloni
Regia: Amleto Santoriello
Canzoni: Duccio Alessandro Marchi
intervento del regista claudio ripaldi “la banda grossi”

muica dal vivo

ore 22,00 – borghetti bugaron band

ore 23,00 – sciampagn e ghianda

#####

Sabato 23 luglio

ORE 20,15 (palco 1) INIZIO COMMEDIA DIALETTALE
Compagnia teatrale “IMPROVVISANDO” VALLEFOGLIA (PU)
“…E iè la voi più grossa…”
Con Katia Giunta, marino Mercantini, Francesca Venerucci, Barbara Merenzoni, Riccardo Ramaioli, Francesco Bartolomei, Claudia Cerreti, Michele Venerandi, Enrico Carletti
Tecnico suono e luci Mirco Pacini

MUSICA DAL VIVO (palco 2)

ORE 22,00 – RARI RAMARRI RURALI

(Palco 1) Presentazione ROSA E STAFF ATLETICO GALLO COLBORDOLO. CAMPIONATO REGIONALE DI ECCELLENZA, STAGIONE SPORTIVA 2016/2017.

ORE 23,00 – LA CANTINA DEL JACK
Con la partecipazione speciale di Gigio Calzini (comico barzellettiere)

Fine concerto DJ PISTO – MUSICA DISCO ANNI 70

Sono previsti mercatini e proiezioni con immagini storiche locali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2016 alle 19:30 sul giornale del 09 luglio 2016 - 1399 letture

In questo articolo si parla di urbino, spettacoli, comune di urbino, Petriano, gallo di petriano, chesa mia, festival del dialetto




.