Beve del tè e si sente male, nella bevanda escrementi di topo

Pronto soccorso ospedale san salvatore pesaro 1' di lettura 30/12/2015 - Un uomo è finito in ospedale dopo aver bevuto del tè preso da un distributore automatico. All'interno della bevanda sono state rinvenute tracce di escrementi di topo.

Si è recato in una lavanderia self service, ha preso una bevanda da un distributore automatico e si è sentito male. Protagonista della storia un uomo che, in attesa della fine del lavaggio, si è concesso un tè caldo.

Un tè strano nel colore ma soprattutto terribile nel sapore, tanto che l'uomo lo ha ripreso per analizzarlo meglio. La prova che la bevanda fosse contaminata è arrivata poco dopo, quando il malcapitato è stato colpito da un forte mal di stomaco, tanto da doversi recare in ospedale.

All'arrivo al Pronto Soccorso l'uomo ha consegnato la bevanda ai medici, prima di sottoporsi agli esami. Il risultato delle analisi è stato sconcertante, nel tè erano presenti tracce di escrementi di topo.

L'indagine degli ispettori dell'Asur, allertati dal personale ospedaliero, ha confermato la presenza di escrementi di ratto all'interno della macchinetta, che è stata sigillata. L'uomo è stato curato e dimesso dall'ospedale.






Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2015 alle 10:25 sul giornale del 31 dicembre 2015 - 15053 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pronto soccorso, pesaro, vivere pesaro, ospedale san salvatore, ospedale pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ar57





logoEV
logoEV
logoEV